BOUHANNI C’È E BATTE UN COLPO IN PROVENZA, BATTUTI MARECZKO E NIZZOLO

febbraio 13, 2020
Categoria: Copertina, News

Colpo di un ritrovato Nacer Bouhanni alla prima del Tour de la Provence, battuti in volata gli italiani Mareczko e Nizzolo.

Il Giro della Provenza è iniziato quest’oggi, undici formazioni WorldTou al via; la prima tappa in linea di 149,5 Km da Châteaurenard a Saintes-Maries-de-la-Mer, senza particolari difficoltà altimetriche, chiama alla ribalta i velocisti. Pronti via e subito la fuga si forma con cinque atleti: l’iniziativa è di Charlie Quarterman (Trek-Segafredo), che viene seguito da Johan Jacobs (Movistar), Romain Combaud (Nippo Delko Provence) e Louis Louvet (St. Michel-Auber 93), mentre il resto del gruppo lascia fare attestando il vantaggio dei fuggitivi a 3’40”. La situazione di corsa rimane cristallizzata fino quando entrano in scena le squadre dei velocisti e in testa al gruppo inseguitore si portano Israel Start-Up Nation, Arkéa-Samsic e NTT Pro Cycling per portare a disputarsi la volata rispettivamente Hugo Hofstetter, Nacer Bouhanni e Giacomo Nizzolo. Azione decisa e velocità sostenuta fanno scendere il vantaggio a 2 minuti quando il gruppo transita ai meno 50 km dal traguardo. I corridori hanno tutto il modo di studiare il rettilineo conclusivo quando transitano per la prima volta dal traguardo ai meno 25 km, momento nel quale il vantaggio della testa della corsa è sceso a 1’10”. Il gruppo torna compatto ai meno 3 km grazie anche al lavoro di AG2R La Mondiale e Deceuninck-Quick Step, entrate in azione in una fase di corsa disputata con il vento contrario. È volata con Jakub Mareczko (CCC Team) che cerca di sorprendere tutti: la sua azione sembra essere quella vincente, ma negli ultimi 70 metri l’italo-polacco viene raggiunto da Bouhanni, che lo salta di ruota a destra e va a conquistare la vittoria. Dietro il francese si piazzano Mareczko e Nizzolo. Domani si correrà da Aubagne a La Ciotat, percorrendo 175 Km durante i quali si affronteranno 4 GPM prima dell’arrivo in salita delle “Crêtes”, poco meno di 5 Km al 7% sui quali vedremo i pretendenti alla vittoria della classifica generale già uscire allo scoperto in attesa del temuto arrivo in salita al Mont Ventoux previsto per sabato.

Antonio Scarfone

Il testa a testa tra Bouhanni e Mareczko sul rettilineo darrivo della prima tappa del Tour de la Provence (foto Bettini)

Il testa a testa tra Bouhanni e Mareczko sul rettilineo d'arrivo della prima tappa del Tour de la Provence (foto Bettini)

Commenta la notizia