22-04-2019

aprile 22, 2019 by Redazione  
Filed under Ordini d'arrivo

TOUR OF THE ALPS

Il britannico Tao Geoghegan Hart (Team Sky) si è imposto nella prima tappa, circuito di Kufstein, percorrendo 144 Km in 3h30′48″ alla media di 40.99 Km/h. Ha preceduto allo sprint lo spagnolo Alexander Aranburu Deba e l’elvetico Roland Thalmann. Miglior italiano Giovanni Carboni (Bardiani – CSF), 9°. Geoghegan Hart è il primo leader della classifica con 6″ su Thalmann e 10″ sullo spagnolo Pello Bilbao López de Armentia. Miglior italiano Carboni, 8° a 10″

TRO-BRO LÉON

L’italiano Andrea Vendrame (Androni Giocattoli – Sidermec) si è imposto nella corsa francese, Plouguerneau – Lannilis, percorrendo 205.4 Km in 5h00′20″ alla media di 41.03 Km/h. Ha preceduto allo sprint il belga Baptiste Planckaert e il danese Emil Vinjebo.

CALEB EWAN VINCE L’ULTIMA TAPPA. IL TURCHIA È DI GROßSCHARTNER

aprile 21, 2019 by Redazione  
Filed under Copertina, News

Ultima tappa con finale al fulmicotone a Istanbul. L’ultimo nome iscritto nell’albo d’oro di questa edizione è stato quello di Caleb Ewan, che nel tortuoso finale ha messo in mostra uno smagliante stato di forma. Vittoria finale per Felix Großschartner, primo austriaco ad far sua una corsa a tappe valida per il World Tour.

Il Presidential Cycling Tour of Turkey è ritornato a Istanbul, dove aveva preso il via sei giorni addietro. La tappa conclusiva non ha meso in luce particolari sorprese. Il belga Thimo Willems (Sport Vlaanderen) è andato a riprendersi la maglia di miglior scalatore dopo che il vincitore di ieri lo aveva retrocesso in seconda posizione. Al contraio, il turco Feritcan Şamlı (nazionale turca) non ha dovuto andare in fuga perché la Maglia bianca “Turkey Beauty” era già matematicamente sua.
La fuga odierna ha avuto vita facile grazie al disinteresse del plotone, interessato solo all’arrivare in prossimità dell’arrivo nel miglior modo possibile. A proporre la fuga e a tenerla viva per la quasi totalità del tracciato oggi abbiamo avuto, oltre al già citato Willems, anche Ahmet Akdilek (nazionale turca), Hayato Hoshida (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Mauricio Moreira (Caja Rural-Seguros RGA), Emerson Oronte (Rally UHC Cycling) e Lorenzo Fortunato (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Il primo a rialzarsi è stato Moreira, ma gli altri cinque non si sono persi d’animo e, con cambi regolari e la comunione di intenti necessaria, hanno accumulato un bel vantaggio che ha iniziato a ridursi quando in testa al plotone si sono presentate la Lotto Soudal e la Deceuninck-Quick Step.
La fine della fuga è coincisa con l’inizio degli ultimi 5 km di corsa, quando Fortunato, Hoshida, Oronte e Willems sono stati raggiunti. Poco prima la stessa sorte era toccata anche al turco Akdilek.
In prossimità del finale, con tutti i primi della classifica nella testa del plotone per evitare rischi, ha provato l’allungo Sam Bennett, ma al portacolori della Bora-Hansgrohe, in maglia verde e vittima precedentemente di una foratura che lo ha costretto ad inseguire, sono mancate quelle gambe che gli avevano permesso lo stesso numero lo scorso anno sul traguardo di Istanbul. Le gambe non sono mancate, invece, a Caleb Ewan (Lotto Soudal), che ha dimostrato ancora una volta la sua dimestichezza con gli arrivi particolarmente ostici ai velocisti puri. La seconda piazza è andata a Fabio Jakobsen (Deceuninck – Quick Step) mentre Bennett è riuscito comunque a salire sul podio anche oggi. Completano la TopTen Simone Consonni (UAE-Team Emirates), Jon Aberasturi (Caja Rural – Seguros RGA), Enrique Sanz (Euskadi Basque Country – Murias), Christophe Noppe (Sport Vlaanderen – Baloise), il leader della classifica generale Felix Großschartner (Bora – Hansgrohe), Imerio Cima (Nippo Vini Fantini Faizanè) eD Eduard Michael Grosu (Delko Marseille Provence).
In classifica generale nulla è cambiato e così l’austriaco Großschartner ha potuto festeggiare il successso nella 55a edizione del Giro di Turchia precedendo di 19″ l’italiano Valerio Conti (UAE-Team Emirates) e di 25″ l’etiope Merhawi Kudus (Astana)

Mario Prato

Il podio del Giro di Turchia 2019 (foto Bettini)

Il podio del Giro di Turchia 2019 (foto Bettini)

21-04-2019

aprile 21, 2019 by Redazione  
Filed under Ordini d'arrivo

AMSTEL GOLD RACE

L’olandese Mathieu van der Poel (Corendon – Circus) si è imposto nella classica olandese, Maastricht – Berg en Terblijt, percorrendo 265.7 Km in 6h28′18″ alla media di 41.06 Km/h. Ha preceduto allo sprint l’australiano Simon Clarke e il danese Jakob Fuglsang. Miglior italiano Alessandro De Marchi (CCC Team), 7°.

PRESIDENTAL CYCLING TOUR OF TURKEY

L’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal) si è imposto nella sesta ed ultima tappa, Sakarya – Istanbul, percorrendo 172.4 Km in 4h10′41″ alla media di 41.26 Km/h. Ha preceduto allo sprint l’olandese Fabio Jakobsen e di 4″ l’irlandese Sam Bennett. Miglior italiano Simone Consonni (UAE-Team Emirates), 4° a 4″. L’austriaco Felix Großschartner (Bora – Hansgrohe) si impone in classifica con 19″ sull’italiano Valerio Conti (UAE-Team Emirates) e 25″ sull’eritreo Merhawi Kudus.

BELGRADE – BANJALUKA

Lo sloveno Marko Kump (Adria Mobil) si è imposto nella quarta ed ultima tappa, Prnjavor – Banja Luka, percorrendo 175 Km in 3h31′57″ alla media di 49.54 Km/h. Ha preceduto allo sprint il polacco Paweł Franczak (Voster ATS Team) e il tedesco Aaron Grosser. Miglior italiano Dario Puccioni (Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis), 8°. Franczak si impone in classifica con lo stesso tempo di Grosser e 2″ sull’ungherese Attila Valter. Miglior italiano Puccioni, 7° a 10″

TOUR DU LOIR-ET-CHER “E. PROVOST”

Il danese Steffen Munk (ColoQuick) si è imposto nella quinta ed ultima tappa, circuito di Blois, percorrendo 97.5 Km in 2h07′21″ alla media di 45.93 Km/h. Ha preceduto di 4″ il connazionale Martin Mortensen e il francese Baptiste Bleier. Il ceco Jan Bárta (Elkov – Author Cycling Team) si impone in classifica con 2″ sul danese Julius Johansen e 5″ sull’olandese Stef Krul

VUELTA CICLISTA DEL URUGUAY

L’argentino Nicolás Javier Naranjo Sanchez (Asociación Civil Agrupación Virgen de Fátima) si è imposto nella decima ed ultima tappa, Trinidad – Montevideo, percorrendo 193.8 Km in 4h40′36″ alla media di 41.44 Km/h. Ha preceduto allo sprint il connazionali Germán Nicolás Tivani Pérez e Héctor Maximiliano Lucero. Il colombiano Walter Alejandro Vargas Alzate (Team Medellín) si impone in classifica con 1′09″ sul brasiliano Cristian Egídio da Rosa e 1′33″ su Tivani Pérez

VAN DER POEL CONFEZIONA UN’AMSTEL DI PASQUA CON IL FIOCCO

aprile 21, 2019 by Redazione  
Filed under 5) AMSTEL GOLD RACE, Copertina, News

Vittoria sorprendente di Mathieu van der Poel (Coredon-Circus) con un numero nell’ultimo chilometro, quando i giochi sembravano già fatti. Astana e Deceuninck non riescono a fermare l’astro olandese. Ancora deludente Sagan (Bora-Hansgrohe).

Si è disputata oggi la cinquantaquattresima edizione dell’Amstel Gold Race, la classica della ”Birra” che con ben 35 “côtes” da affrontare nello scenario olandese del Limburgo, ha da sempre affascinato gli appassionati di questa disciplina sportiva. La prima classica vallonata di questa regione, che insieme alla Freccia Vallone e alla Liegi-Bastogne-Liegi forma un trittico di tutto rispetto, nel quale sport, storia, tradizione e spettacolo vanno a fondersi in una settimana di pura ”passione”. Ben 265,7 i chilometri che i partecipanti hanno dovuto affrontare prima di giocarsi le loro possibilità di vittoria all’arrivo posto a Valkenburg. Era la domenica di Pasqua e, come potrete leggere, è stata una giornata dal finale sorprendente, degno del miglior regalo che si possa trovare in uovo di Pasqua.
I ciclisti partivano in leggero ritardo, alle 10:40, da Maastricht, con il dorsale numero sulle spalle del danese Michael Valgren, vincitore dell’edizione della passata edizione. Dodici mesi fa in gara col Team Astana, quest’anno in maglia Dimension Data, Valgren non sembrerebbe aver assimilato il cambio di casacca a causa di una prima parte di stagione corsa sottotono e lontana dai fasti del 2018. Al via anche l’italiano Alberto Bettiol (EF Education First), vincitore due domeniche fa del Giro del Fiandre, e il campione del mondo in carica Alejandro Valverde (Movistar), quest’ultimo dal palmarès di primissimo livello, ma con nessuna Amstel Gold Race nel curriculum.
La fuga non riusciva a prendere subito il largo e vari tentativi venivano annullati dal gruppo, finché un piccolo drappello, tra nel quale c’era l’italiano Paolo Simion (Bardiani-CSF), riusciva a prendere il largo intorno al km 40. Più avanti questo piccolo gruppetto veniva raggiunto da altri fuggitivi che andavano a comporre un plotoncino di undici corridori che dopo 60 km di corsa, viaggiavano con un vantaggio di oltre 7 minuti sul gruppo inseguitore. Oltre a Simion lo componevano Grega Bole (Bahrain-Merida), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Marcel Meisen (Corendon-Circus), Thomas Sprengers e Aaron Verwilst (Sport Vlaanderen Baloise), Michael Schär (CCC Teeam), Nick van der Lijke (Roompot-Charles), Tom Van Asbroeck (Israel Cycling Academy), Marco Minnaard e Jérôme Baugnies (Wanty-Gobert). Tra i corridori all’attacco da notare la presenza di un compagno di squadra di uno dei grandi protagonisti di giornata, l’olandese Mathieu van der Poel (Corendon-Circus). Anche Greg Van Avermaet (CCC Team), fuoriclasse non troppo incline all’Amstel, aveva mandato uno dei suoi fedelissimi nella fuga di giornata, segno che le intenzioni erano bellicose.
Il primo dei fuggitivi ad alzare bandiere bianca era proprio l’italiano Simion, costretto a staccarsi a causa dell’andatura elevata dei fuggitivi quando di chilometri al traguardo ne mancavano ancora 90. Il resto dei fuggitivi transitava per la seconda volta sul leggendario Cauberg con 4′50” di vantaggio sul gruppo, in quei frangenti guidato a tutta velocità dall’italiano Davide Villella (Astana), la cui azione faceva velocemente scendere il ritardo a 2′30”. Villella, che come corridore per le corse mosse di un giorno è sempre da tenere d’occhio, si era messo oggi a completa disposizione dei due più quotati compagni di squadra, Jakob Fuglsang e Alexey Lutsenko, quest’anno già plurivincitori tra tappe del Tour fo Oman, della Vuelta a Andalucía e della Tirreno-Adriatico.
A 43 Km dal traguardo, quando i fuggitivi erano ormai a soli 10” di distanza dal gruppo grazie al lavoro del Team Astana, Van der Poel attaccava sulla salita del Kruisberg. L’olandese provava l’azione a sorpresa da lontano, portandosi dietro non diversi corridori, come avrebbe voluto, ma il solo Gorka Izagirre (Astana) come stopper. I due venivano presto da Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step) e Jacob Fuglsang (Astana), esponenti delle due formazioni che in questo inizio di 2019 hanno mostrato una condizione e un’organizzazione tattica superiore alle altre. Mentre l’olandese veniva ripreso dal gruppo principale, il francese e il danese allungavano nuovamente e a 33 Km dal traguardo viaggiavano con 8″ su un terzetto di inseguitori composto da Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), Michał Kwiatkowski (Sky) e Michael Woods (EF Education First), Van der Poel, per il quale sembravano essere finite lì le veilleità di vittoria odierna, era cronometrato a 40” assieme a Philippe Gilbert (Deceuninck – Quick Step), Michael Matthews (Sunweb), Van Avermaet, Wout Van Aert (Jumbo-Visma) e Lutsenko, rientrato dopo una caduta. Non faceva parte di questo gruppo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), autore dell’ennesima uscita stagionale infelice.
Sull’ultimo passaggio dal Cauberg, a 18,7 km dalla linea d’arrivo, Kwiatkowski forzava inultimente nel tentativo di raggiungere il duo di testa, azione che faceva staccare Woods prima e Trentin poi. il gruppo inseguitore, nel quale giustamente non tiravano Deceuninck – Quick-Step, Astana e Sky, non riusciva ad organizzare un adeguato inseguimento e viaggiava con quasi un minuto di ritardo, tanto che un altro dei favoriti di giornata, il tedesco Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) usciva di prepotenza e si portava da solo all’inseguimento dei primi. Sotto l’arco dei 10 chilometri al traguardo Alaphilippe e Fuglsang, che collaboravano d’amore e d’accordo, passavano con 16” di vantaggio su Trentin, riuscito a riportarsi su Kwiatkowski, il quale che aveva pagato l’inutile sforzo di raggiungere il duo in testa da solo. Schachmann era a 30” e aveva guadagnato in pochi chilometri 15” sul resto del gruppo. Sapendo di essere meno forte allo sprint Fuglsang giustamente provava a staccare Alaphilippe sull’ultima salita, il Bemelerberg (900 metri al 4,6% di pendenza). Il francese dimostrava, però, una freschezza fisica non indifferente e rispondeva colpo su colpo. Se non erano serviti per staccare i francesi, gli attacchi del danese aveva avuto l’effetto di far aumentare il vantaggio dal duo Trentin-Kwiatkowski, ora cronometrato a 43″.
Diversi corridori uscivano dal gruppo a 3 km dall’arrivo e tra questi c’erano Alessandro De Marchi (CCC Team), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Simon Clarke (EF Education First) e nuovamente Van der Poel. Dopo aver provato ad attaccare a 43 Km dalla linea d’arrivo, il capitano della Coredon-Circus aveva aspettato solo i -3, decisione incomprensibile ai più poichè a questo punto i giochi sembravano per tutti ormai decisi. Ma, come vedremo, nell ciclismo tutto può succedere e non bisogna mai dare nulla per scontato.
Giunti sotto l’arco dell’ultimo chilometro Fuglsang e Alaphilippe, stanchi, si guardavano l’un l’altro, mentre Kwiatkowski, ripresosi, era a pochissimi secondi di distanza dal duo di testa. Proprio mentre il polacco sembrava poter tirare un sospiro di sollievo per aver completato l’inseguimento, da dietro spuntava un sorprendente Van der Poel, che in due chilometri aveva completamente annullato il gap. L’olandese non mostrava segni di affaticamento, nonostante la rincorsa appena portata a termine, e andava a vincere in volata di prepotenza, da vero dominatore. Secondo si piazzava Clarke, che era riuscito a tenere le ruote nell’inseguimento a Van der Poel, mentre terzo era Fuglsang e solo quarto si piazzava Alaphilippe. Primo degli italiani, al settimo posto, era De Marchi, mentre un ottimo Trentin si collocava decimo.
Dopo la vittoria alla Freccia del Brabante ecco un’altra vittoria di classe e potenza per il gioiellino olandese della Coredon-Circus, vittoria che fa aumentare ancora il rammarico per l’assenza forzata, causa mancato invito da parte di Aso, alla Parigi-Roubaix di domenica scorsa.

Luigi Giglio

ORDINE D’ARRIVO

1 Mathieu Van Der Poel (Ned) Corendon – Circus 6:28:18
2 Simon Clarke (Aus) EF Education First 0
3 Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team 0
4 Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck – Quick – Step 0
5 Maximilian Schachmann (Ger) Bora – Hansgrohe 0
6 Bjorg Lambrecht (Bel) Lotto Soudal 0
7 Alessandro De Marchi (Ita) CCC Team 0
8 Valentin Madouas (Fra) Groupama – FDJ 0
9 Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale 0
10 Matteo Trentin (Ita) Mitchelton – Scott
11 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky 0:00:02
12 Bauke Mollema (Ned) Trek – Segafredo
13 Rui Costa (Por) UAE Team Emirates 0:00:46
14 Greg Van Avermaet (Bel) CCC Team
15 Daryl Impey (RSA) Mitchelton – Scott 0:00:54
16 Michael Matthews (Aus) Team Sunweb
17 Jay Mc Carthy (Aus) Bora – Hansgrohe
18 Roman Kreuziger (Cze) Team Dimension Data
19 Dion Smith (NZl) Mitchelton – Scott
20 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy
21 Robert Gesink (Ned) Team Jumbo – Visma
22 Diego Ulissi (Ita) UAE Team Emirates
23 Toms Skujins (Lat) Trek – Segafredo
24 Ben Hermans (Bel) Israel Cycling Academy
25 Enrico Battaglin (Ita) Team Katusha Alpecin
26 Patrick Konrad (Aut) Bora – Hansgrohe
27 Xandro Meurisse (Bel) Wanty – Gobert Cycling Team
28 Oliver Naesen (Bel) AG2R La Mondiale
29 Sergio Luis Henao Montoya (Col) UAE Team Emirates
30 Philippe Gilbert (Bel) Deceuninck – Quick – Step
31 Dylan Van Baarle (Ned) Team Sky
32 Rudy Molard (Fra) Groupama – FDJ
33 Dries Devenyns (Bel) Deceuninck – Quick – Step 0:04:02
34 Tom Van Asbroeck (Bel) Israel Cycling Academy 0:04:19
35 Gianni Vermeersch (Bel) Corendon – Circus
36 Nathan Haas (Aus) Team Katusha Alpecin
37 Grega Bole (Slo) Bahrain – Merida
38 Bryan Coquard (Fra) Vital Concept – B&B Hotels
39 Clement Venturini (Fra) AG2R La Mondiale
40 Dries Van Gestel (Bel) Sport Vlaanderen – Baloise
41 Enrico Gasparotto (Ita) Team Dimension Data
42 Huub Duijn (Ned) Roompot – Charles
43 Benoit Cosnefroy (Fra) AG2R La Mondiale
44 Maurits Lammertink (Ned) Roompot – Charles
45 Matej Mohoric (Slo) Bahrain – Merida
46 Lawrence Warbasse (USA) AG2R La Mondiale
47 Paul Martens (Ger) Team Jumbo – Visma
48 Nick Van Der Lijke (Ned) Roompot – Charles
49 Patrick Müller (Swi) Vital Concept – B&B Hotels
50 Mikael Cherel (Fra) AG2R La Mondiale
51 Marcel Meisen (Ger) Corendon – Circus
52 Michael Valgren Andersen (Den) Team Dimension Data
53 Marc Hirschi (Swi) Team Sunweb
54 Serge Pauwels (Bel) CCC Team
55 Thomas Sprengers (Bel) Sport Vlaanderen – Baloise
56 Marcus Burghardt (Ger) Bora – Hansgrohe
57 Wout Van Aert (Bel) Team Jumbo – Visma
58 Tomasz Marczynski (Pol) Lotto Soudal
59 Michael Albasini (Swi) Mitchelton – Scott
60 Maxime Monfort (Bel) Lotto Soudal
61 G Lawson Craddock (USA) EF Education First
62 Gorka Izagirre Insausti (Spa) Astana Pro Team
63 Dylan Teuns (Bel) Bahrain – Merida
64 Luis León Sanchez (Spa) Astana Pro Team
65 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team
66 Diego Rosa (Ita) Team Sky
67 Alexey Lutsenko (Kaz) Astana Pro Team
68 Damiano Caruso (Ita) Bahrain – Merida
69 Alberto Bettiol (Ita) EF Education First 0:07:53
70 Sonny Colbrelli (Ita) Bahrain – Merida
71 Logan Owen (USA) EF Education First
72 Alex Howes (USA) EF Education First
73 Dennis Van Winden (Ned) Israel Cycling Academy
74 Quentin Pacher (Fra) Vital Concept – B&B Hotels
75 Floris De Tier (Bel) Team Jumbo – Visma
76 Mathias De Witte (Bel) Roompot – Charles
77 Simone Petilli (Ita) UAE Team Emirates
78 Carlos Barbero (Spa) Movistar Team
79 Michael Gogl (Aut) Trek – Segafredo
80 Michal Golas (Pol) Team Sky
81 Andrey Amador (CRc) Movistar Team
82 Cesare Benedetti (Ita) Bora – Hansgrohe
83 Tom-Jelte Slagter (Ned) Team Dimension Data
84 Jimmy Janssens (Bel) Corendon – Circus
85 Bert-Jan Lindeman (Ned) Team Jumbo – Visma
86 Pieter Weening (Ned) Roompot – Charles
87 Christopher Juul Jensen (Den) Mitchelton – Scott 0:07:56
88 Michael Schär (Swi) CCC Team 0:09:12
89 Julien Bernard (Fra) Trek – Segafredo
90 Mikkel Frølich Honoré (Den) Deceuninck – Quick – Step 0:10:59
91 Romain Seigle (Fra) Groupama – FDJ 0:11:17
92 Andrea Pasqualon (Ita) Wanty – Gobert Cycling Team
93 Clément Chevrier (Fra) AG2R La Mondiale
94 Odd Christian Eiking (Nor) Wanty – Gobert Cycling Team
95 Julien Vermote (Bel) Team Dimension Data
96 August Jensen (Nor) Israel Cycling Academy
97 Oscar Riesebeek (Ned) Roompot – Charles
98 Stijn Devolder (Bel) Corendon – Circus
99 Kevin Deltombe (Bel) Sport Vlaanderen – Baloise
100 Edward Dunbar (Irl) Team Sky
101 Jerome Baugnies (Bel) Wanty – Gobert Cycling Team
102 Koen Bouwman (Ned) Team Jumbo – Visma
103 Rick Zabel (Ger) Team Katusha Alpecin 0:13:09
104 Edward Theuns (Bel) Trek – Segafredo 0:13:39
105 Nicholas Schultz (Aus) Mitchelton – Scott 0:15:41
106 Wout Poels (Ned) Team Sky
107 Carlos Verona Quintanilla (Spa) Movistar Team
108 Lennard Kämna (Ger) Team Sunweb
109 Enrico Barbin (Ita) Bardiani Csf

Stremato per limpresa appena compiuta, Mathieu Van der Poel esulta da terra dopo aver conquistato lAmstel Gold Race (foto Bettini)

Stremato per l'impresa appena compiuta, Mathieu Van der Poel esulta da terra dopo aver conquistato l'Amstel Gold Race (foto Bettini)

NEL MALTEMPO DELLA “COLLINA DELLA NEVE” TAPPA E MAGLIA A FELIX GROßSCHARTNER

aprile 20, 2019 by Redazione  
Filed under Copertina, News

Cambio della guardia in casa Bora-Hansgrohe. Felix Großschartner imponendosi nella quinta tappa si impossessa della maglia turchese indossata fin dal primo giorno dal compagno di squadra Sam Bennett. Al termine di una tappa accorciata per il maltempo sono saliti sul podio anche Valerio Conti e Merhawi Kudus.

Doveva essere la tappa regina, e nonostante il maltempo abbia costretto gli organizzatori ad accorciarla di 4 km, ha mantenuto le promesse. Le difficoltà erano concentrate nel finale, quando la strada ha cominciato a salire verso la stazione sciistica di Kartepe, nome che in turco significa “collina della neve”. I big presenti nonostante un meteo poco adatto al ciclismo si sono presentati all’appuntamento. La strada salendo ripida e regolare non permetteva azioni frutto dell’estro o della fantasia. È bastato affrontarla fin dalle prime rampe con un’andatura sostenuta per effettuare quella che nell’ambiente viene definita “selezione dal basso”. A farsi carico di quest’opera di sfrondare il plotone sono state la Bora-Hansgrohe, l’Astana e la Dimension Data, che nell’ordine si sono succedute nel fare l’andatura. A dare il via alla battaglia è stata, però, la Delko Marseille Provence con Delio Fernández che ha provato a lanciare Mauro Finetto quando mancava poco meno di sei km al traguardo. L’azione del veronese è stata la classica scintilla che tutti aspettavano per poter liberare la potenza che si sentivano nelle gambe. In una sorta di gara tutti contro tutti si sono succeduti gli attacchi di Valerio Conti ( UAE-Team Emirates), Remco Evenepoel (Deceuninck – Quick Step) e Merhawi Kudus (Astana). Quello che è sembrato più determinato e in grado di fare la differenza è stato l’austriaco Felix Großschartner (Bora-Hansgrohe) che, andando a cogliere il successo in solitaria, ha sfilato la maglia turchese di leader al compagno di squadra Sam Bennett. Alle spalle del vincitore da segnalare la reazione di Conti che ha rimontato l’etiope Kudus ed è andato a cogliere un secondo posto che vale anche la stessa posizione nella generale. Terza piazza a 9”, come Conti, per il campione etiope Kudus, forse penalizzato dal freddo e dalla neve a bordo strada ma che ha dimostrato di saper “dare del tu” alla salita. Quarta piazza a 16” per Evenepoel, ripresosi da un leggero appannamento dopo aver dato l’impressione di voler andare al traguardo in solitudine scattando ai meno 5. Successivamente a questi quattro sono arrivati Edgar Pinto ( W52 / FC Porto) quinto a 40″, Jan Polanc (UAE-Team Emirates) sesto a 51″, Kyle Murphy (Rally UHC Cycling) settimo a 58″, Finetto ottavo a 1’03”, Etienne van Empel (Neri Sottoli – Selle Italia – KTM) nono a 1’08” con lo stesso distacco di Rob Britton (Rally UHC Cycling), decimo.
Prima della salita che ha reso scoppiettante il finale di tappa, da segnalare solo la fuga di giornata che è nata solo dopo una trentina di chilometri, nonostante le scaramucce dovute alla presenza di un GPM di terza categoria a 14 Km dal via. A tentare la fortuna sono stati José Daniel Viejo (Euskadi Basque Country – Murias) e Robbe Ghys (Sport Vlaanderen-Baloise), raggiunti dopo poco da Roger Kluge (Lotto Soudal). Per loro un vantaggio anche di otto minuti, ma la loro avventura è finita prima che la tappa entrasse nel vivo.
Domani la tappa di chiusura ad Istanbul non dovrebbe intaccare la classifica generale, che vede il vincitore di oggi condurre con un vantaggio di 19” su Conti, di 25”su Kudus e di 41” su Evenepoel.
L’ultimo atto di questo Presidential Cycling Tour of Turkey pur presentando qualche insidia nel finale non dovrebbe scansarsi di molto dall’essere un carosello a favore dei velocisti, con spazio al massimo per la sparata di un finisseur.

Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe 4:17:13
2 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates 0:00:09
3 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team
4 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep 0:00:16
5 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto 0:00:40
6 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 0:00:51
7 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:00:58
8 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM 0:01:03
9 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:08
10 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
11 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
12 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:01:13
13 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:01:14
14 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon
15 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
16 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:37
17 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto 0:01:44
18 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:01:54
19 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data 0:02:05
20 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe 0:02:11
21 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon
22 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team 0:02:19
23 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal 0:02:33
24 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team
25 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data 0:02:44
26 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:03:07
27 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:03:15
28 Halil Dogan (Tur) Turkey 0:03:23
29 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:03:25
30 Scott Davies (GBr) Dimension Data 0:04:00
31 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team 0:04:02
32 Mustafa Sayar (Tur) Turkey 0:04:13
33 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH 0:04:17
34 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias 0:04:21
35 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:04:24
36 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto
37 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto 0:05:22
38 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
39 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team
40 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:05:27
41 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:05:30
42 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:05:51
43 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling 0:06:10
44 Ahmet Orken (Tur) Turkey 0:06:14
45 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon
46 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:06:25
47 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM 0:06:56
48 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:07:00
49 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:07:02
50 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team
51 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:07:41
52 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:07:47
53 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data 0:07:50
54 Onur Balkan (Tur) Turkey 0:09:26
55 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:09:31
56 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto 0:09:48
57 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey 0:10:04
58 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:10:51
59 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe 0:11:07
60 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep 0:11:13
61 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling 0:11:16
62 José Ferreira (Por) W52-FC Porto 0:11:46
63 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH 0:12:41
64 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
65 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team
66 Nuno Matos (Por) Burgos-BH
67 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH
68 Muhammed Atalay (Tur) Turkey 0:12:55
69 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon
70 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon
71 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:15:40
72 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal 0:15:50
73 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon
74 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling
75 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH
76 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA
77 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto
78 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
79 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
80 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
81 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
82 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
83 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH
84 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
85 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates
86 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe 0:16:09
87 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal
88 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:16:46
89 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:17:16
90 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:18:09
91 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe 0:18:30
92 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe
93 Jaco Venter (RSA) Dimension Data
94 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
95 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data
96 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep
97 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
98 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep
99 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
100 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates
101 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal
102 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates
103 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep
104 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
105 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal
106 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep
107 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
108 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA 0:21:00
109 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA
110 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM 0:21:02
111 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM
112 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:24:38

CLASSIFICA GENERALE

1 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe 20:43:09
2 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates 0:00:19
3 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team 0:00:25
4 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep 0:00:41
5 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto 0:00:59
6 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 0:01:07
7 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM 0:01:19
8 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon 0:01:26
9 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:01:29
10 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:01:30
11 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:40
12 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
13 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
14 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:01:46
15 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
16 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:57
17 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto 0:02:16
18 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data 0:02:34
19 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe 0:02:36
20 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team 0:02:51
21 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team 0:03:21
22 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:03:57
23 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:04:04
24 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:04:22
25 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias 0:04:41
26 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH 0:04:49
27 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto 0:04:54
28 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
29 Mustafa Sayar (Tur) Turkey
30 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data 0:05:34
31 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon 0:05:51
32 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto 0:05:54
33 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:06:05
34 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:06:08
35 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team 0:06:11
36 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:06:23
37 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon 0:06:34
38 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal 0:06:45
39 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team 0:06:52
40 Halil Dogan (Tur) Turkey 0:07:18
41 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM 0:07:56
42 Ahmet Orken (Tur) Turkey 0:07:58
43 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:08:21
44 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data 0:08:31
45 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team 0:08:41
46 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:09:20
47 Onur Balkan (Tur) Turkey 0:09:46
48 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:09:57
49 Scott Davies (GBr) Dimension Data 0:11:15
50 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:11:19
51 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto 0:11:42
52 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:11:51
53 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:12:28
54 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:12:40
55 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:13:01
56 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep 0:15:36
57 Nuno Matos (Por) Burgos-BH 0:15:40
58 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:15:44
59 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH 0:15:50
60 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe 0:15:55
61 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey 0:16:02
62 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates 0:16:22
63 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon 0:16:34
64 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team 0:16:36
65 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal 0:16:45
66 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:16:47
67 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:17:03
68 José Ferreira (Por) W52-FC Porto 0:17:30
69 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:18:16
70 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling 0:18:29
71 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH 0:18:32
72 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe 0:18:47
73 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon 0:18:48
74 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates 0:18:55
75 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:19:30
76 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon 0:19:49
77 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep 0:19:54
78 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA 0:20:05
79 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:20:26
80 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:20:49
81 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates 0:21:06
82 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:21:15
83 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep 0:21:27
84 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:21:29
85 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM 0:21:32
86 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling 0:21:40
87 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH 0:21:49
88 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM 0:21:53
89 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:21:54
90 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:22:05
91 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep 0:22:13
92 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH 0:22:19
93 Muhammed Atalay (Tur) Turkey 0:22:26
94 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep 0:22:29
95 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling 0:22:41
96 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:23:00
97 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data 0:23:09
98 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM
99 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal 0:23:40
100 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:23:51
101 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto 0:23:57
102 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal 0:24:01
103 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:25:00
104 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe 0:25:28
105 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:25:45
106 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe 0:26:48
107 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA 0:27:25
108 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal 0:28:15
109 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:28:17
110 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA 0:29:10
111 Jaco Venter (RSA) Dimension Data 0:31:21
112 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:31:23

Laustriaco Felix Großschartner doma la gelida salita verso la Collina della neve (Getty Images)

L'austriaco Felix Großschartner doma la gelida salita verso la "Collina della neve" (Getty Images)

20-04-2019

aprile 20, 2019 by Redazione  
Filed under Ordini d'arrivo

PRESIDENTAL CYCLING TOUR OF TURKEY

L’austriaco Felix Großschartner (Bora – Hansgrohe) si è imposto nella quinta tappa, Bursa – Kartepe, percorrendo 160.1 Km in 4h17′13″ alla media di 37.34 Km/h. Ha preceduto di 9″ l’italiano Valerio Conti (UAE-Team Emirates) e l’eritreo Merhawi Kudus. Großschartner è il nuovo leader della classifica con 19″ su Conti e 25″ su Kudus.

TOUR DU FINISTÈRE

Il francese Julien Simon (Cofidis, Solutions Crédits) si è imposto nella corsa francese, Saint-Évarzec – Quimper, percorrendo 187.5 Km in 4h42′01″ alla media di 39.89 Km/h. Ha preceduto allo sprint l’italiano Andrea Vendrame (Androni Giocattoli – Sidermec) e il belga Baptiste Planckaert (Wallonie-Bruxelles)

ARNO WALLAARD MEMORIAL

Il britannico Alexander Richardson (Canyon DHB p/b Bloor Homes) si è imposto nella corsa olandese, circuito di Meerkerk, percorrendo 183.9 Km in 3h57′22″ alla media di 46.48 Km/h. Ha preceduto allo sprint il connazionale Matthew Walls e il belga Gianni Marchand. Unico italiano in gara Alberto Dainese (SEG Racing Academy), 5°.

BELGRADE – BANJALUKA

L’olandese Wouter Wippert (EvoPro Racing) si è imposto anche nella terza tappa, Brčko – Teslić, percorrendo 180 Km in 3h47′27″ alla media di 47.48 Km/h. Ha preceduto allo sprint il tedesco Aaron Grosser e lo sloveno Marko Kump. Miglior italiano Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria – Palomar), 4°. L’australiano Aaron Gate (EvoPro Racing) è ancora leader della classifica con 7″ sull’ungherese Attila Valter e 9″ su Grosser. Miglior italiano Paolo Totò (Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis), 8° a 15″

TOUR DU LOIR-ET-CHER “E. PROVOST”

Il francese Nicolas Debeaumarché (SCO Dijon-Team Material-velo.com) si è imposto nella quarta tappa, circuito di Angé, percorrendo 191.5 Km in 4h44′09″ alla media di 40.44 Km/h. Ha preceduto di 2″ il connazionale Donavan Grondin e di 8″ il ceco Alois Kaňkovský. Il ceco Jan Bárta (Elkov – Author Cycling Team) è ancora leader della classifica con 4″ sul danese Julius Johansen e 6″ sul britannico James Shaw.

VUELTA CICLISTA DEL URUGUAY

L’argentino Germán Nicolás Tivani Pérez (Asociación Civil Agrupación Virgen de Fátima) si è imposto nella nona tappa, San Jacinto – Durazno, percorrendo 180.5 Km in 3h29′16″ alla media di 51.75 Km/h. Ha preceduto allo sprint l’uruguayano Roderyck Asconeguy Díaz e il connazionale Enzo Josué Moyano. Il colombiano Walter Alejandro Vargas Alzate (Team Medellín) è ancora leader della classifica con 1′09″ sul brasiliano Cristian Egídio da Rosa e 1′39″ su Tivani Pérez

AMSTEL GOLD RACE 2019 – I FAVORITI

aprile 20, 2019 by Redazione  
Filed under 5) AMSTEL GOLD RACE, Copertina, News

Il giorno di Pasqua va in scena la 54a edizione dell’Amstel Gold Race, l’unica classica del nord interamente disegnata sul suolo olandese. Qui trovate i favoriti

25% – MATHIEU VAN DER POEL: Al Fiandre ha mostrato una forma eccelsa, alla Freccia del Brabante l’ha confermata alla grande battendo fior fiori di corridori coma Julian Alaphilippe e Michael Matthews. L’unica pecca è che non ha una squadra in grado di supportarlo nei momenti più delicati della corsa e si potrà trovare nella morsa degli uomini della Deceuninck Quick-Step. Resta comunque il favorito numero 1.

15% – JULIAN ALAPHILIPPE: Per domenica si potrebbe riassumere tutto con il titolo Deceuninck Quick-Step vs Van Der Poel. Alaphilippe è la punta principale del team di Lefevere per l’Amstel Gold Race, è un corridore che non ha bisogno di presentazioni, un ciclista che ha vinto molto e che pochi giorni fa è stato sverniciato in volata da Va Der Poel. Classe, squadrone e voglia di rivalsa ne fanno uno dei principali favoriti.

15% – PHILIPPE GILBERT: Dopo la Parigi-Roubaix vinta meritatamente domenica scorsa, lui che ha vinto qui sulle Ardenne proprio due anni fa, come si potrebbe escluderlo dai favoriti? Lui poi che di Amstel ne ha vinte addirittura quattro…

10% – PETER SAGAN: Lo slovacco della Bora-Hansgrohe è sempre da tenere d’occhio, ma la costante del 2019 è un ”voglio ma non posso”. Corre bene, sempre nelle prime posizioni, poi arriva il momento topico, gli ultimi chilometri, e c’è sempre qualcuno che lo batte. Vedremo se ci sarà un’inversione di tendenza.

10% – MICHAEL MATTHEWS: L’australiano ha le doti e le caratteristiche perfette per vincere l’Amstel. Al suo fianco ha una Sunweb che avrà al via anche un corridore di esperienza come Nicolas Roche, che potrà rivelarsi un ottimo asso nella manica.

10% – ALEJANDRO VALVERDE: Il Campione del Mondo in carica ha un palmares da far invidia a chiunque e una delle poche corse che gli mancano è proprio l’Amstel Gold Race, corsa che ha chiuso più volte sul podio ma mai da vincitore. Che sia giunta l’ora di portarla a casa?

5% – ALBERTO BETTIOL: Il ciclista italiano della EF Education Firs sta finalmente attraversando una primavera da sogno. Vittorioso al Fiandre, fuori dal podio per poco alla Freccia del Brabante, il toscano sarà al via per rompere le uova nel paniere agli avversari più quotati.

5% – WOUT VAN AERT: Il campioncino belga è alla ricerca della sua prima vittoria di prestigio in questa stagione ciclistica. Le Ardenne fanno per lui, è un terreno che ama; che l’Amstel sia la svolta che tutti attendono con ansia per il definito lancio del duello anche su strada con Van Der Poel?

1% – GREG VAN AVERMAET: il campione olimpico del CCC Team è sempre da tenere in considerazione, anche se terreno e forma non sono proprio al top per lui.

1% – JACOB FUGLSANG: Il danese del Team Astana, quando arrivano le Ardenne, diventa sempre uno degli outsider più quotati.

1% – MICHAŁ KWIATKOWSKI: Inizio di stagione in ombra per il fuoriclasse polacco. Vincitore nel 2015, ripetersi sembrerebbe molto difficile, specie se guardiamo alle ultime sue uscite stagionali. Ma nel ciclismo mai dire mai.

1% – ENRICO GASPAROTTO: Per l’italiano in maglia Dimension Data non è un mistero che l’Amstel sia la sua corsa prediletta, vinta due volte (e altre due volte sul podio). Alla Freccia del Brabante ha fatto vedere di essere in forma e in grado di giocarsi le sue carte per cercare la fatidica tripletta.

1% – MICHAEL VALGREN: Il vincitore dell’anno scorso dopo l’approdo alla Dimension Data sta viaggiando su binari completamente opposti rispetto al rendimento della passata stagione. Che possa ripetersi sembrerebbe estremamente difficile.

Luigi Giglio

TURCHIA, STAVOLTA TOCCA AD EWAN

aprile 19, 2019 by Redazione  
Filed under Copertina, News

Caleb Ewan è tornato! Dopo un avvio di stagione poco felice, una sola vittoria quest’anno per lui all’UAE Tour, il velocista australiano si è ritrovato ed è andato a centrare il bersaglio grosso rimontando un Lobato autore di una volata lunghissima. Terza piazza per un Sam Bennett sempre più turchese. Piazzamenti nella TopTen per Consonni e Lonardi.

Memore di quanto fatto vedere sulla diga di Hatta all’UAE Tour, anche oggi Caleb Ewan (Lotto Soudal) ha sfruttato a suo vantaggio la pendenza che portava al traguardo di Bursa ed è andato a cogliere il secondo successo di stagione, successo ottenuto alla vigilia di un Giro d’Italia che lo aspetta come protagonista. A mettere in crisi le ambizioni dell’australiano ci hanno pensato prima Mauro Finetto (Delko Marseille Provence), che ha provato la stoccata nel tratto più ripido ai 1500 metri, poi Juan José Lobato (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), che ai meno 300 metri – nel momento nel quale la velocità calava – ha provato ad anticipare tutti. L’azione dello spagnolo è sembrata ai più decisiva, ma la rimonta prorompente del “furetto” australe lo ha costretto ad un più che onorevole secondo posto. Terzo Sam Bennett (Bora – Hansgrohe), vittima di un salto di catena nel momento topico della volata, quando avrebbe dovuto tenere la ruota dello spagnolo.
Alle spalle dei primi della classe si sono guadagnati un posto nella TopTen Simone Consonni (UAE Team Emirates), Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick Step), Juan Sebastián Molano (UAE Team Emirates), Jon Aberasturi (Caja Rural-Seguros RGA), Enrique Sanz (Euskadi Basque Country-Murias), Giovanni Lonardi (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) e Gonzalo Serrano (Caja Rural-Seguros RGA).
La tappa odierna prevedeva nelle prime fasi di gara sia un GPM di terza categoria, sia l’ambito traguardo volante Turkish Beauties. Ad animare la fuga nata in partenza abbiamo per questo motivo trovato il belga Thimo Willems (Sport Vlaanderen), interessato al GPM, e il turco Feritcan Şamlı (nazionale turca), in caccia dei punti per la maglia bianca Turkish Beauties. Ai due veterani delle fughe qui al Turchia si sono uniti altri veterani, l’uruguaiano Mauricio Moreira (Caja Rural-Seguros RGA) e il francese Lucas De Rossi (Delko Marseille Provence); il basco Ander Barrenetxea (Euskadi Basque Country-Murias) era invece alla sua prima fuga di questo Tour of Turkey. Una volta passato il traguardo di loro interesse Willems e Şamlı si sono rialzati lasciando l’onere e l’onore di continuare la fuga agli altri tre. Nonostante un vantaggio superiore agli 8 minuti, il gruppo non ha mai dato l’impressione di non avere in mano le redini della corsa. Dimostrazione ne è stata che al primo accenno di inseguimento vero e proprio il vantaggio si sia rapidamente ridotto. Davanti, intanto, erano rimasti solamente il francese e il basco, che ad un certo punto hanno cominciato una serie di scaramucce che consentivano ora ad uno, ora all’altro di guadagnare qualche centinaio di metri sul compagno di viaggio. Il loro destino era però segnato e una volta raggiunti l’unica nota di cronaca degna di essere segnalata prima delle già raccontate fasi finali è stata la caduta del colombiano Bryan Gómez (Manzana Postobón), che una volta a terra è stato centrato da Remco Evenepoel (Deceuninck – Quick Step).
Domani la corsa a tappe turca presenta quella che viene definita la tappa regina, con il traguardo fissato in cima alla dura salita di Kartepe. I bollettini meteo non sono, però, rassicuranti perchè ai 1300 metri della montagna turca sulla quale si concluderà la corsa sono previste neve e temperature inferiori allo zero.

Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal 5:21:38
2 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane
3 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe
4 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates
5 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep
6 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates
7 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
8 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
9 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
10 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
11 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH
12 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates
13 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe
14 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
15 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates
16 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto
17 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
18 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
19 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto
20 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon
21 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling
22 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM
23 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto
24 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
25 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data
26 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias
27 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data
28 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team
29 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
30 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
31 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
32 Onur Balkan (Tur) Turkey
33 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling
34 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
35 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
36 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto
37 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team
38 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon
39 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM
40 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
41 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
42 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates
43 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe
44 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
45 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team
46 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM
47 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM
48 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
49 Halil Dogan (Tur) Turkey
50 Mustafa Sayar (Tur) Turkey
51 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto
52 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
53 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
54 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team 0:00:17
55 Ahmet Orken (Tur) Turkey 0:00:24
56 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
57 Oscar Cabedo Carda (Spa) Burgos-BH 0:00:30
58 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep 0:00:40
59 Mark Renshaw (Aus) Dimension Data 0:00:43
60 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data 0:00:48
61 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep
62 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep
63 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data
64 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:51
65 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep
66 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:01:07
67 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM
68 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team
69 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:01:27
70 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:01:33
71 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon
72 Nuno Matos (Por) Burgos-BH 0:01:39
73 José Ferreira (Por) W52-FC Porto
74 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team 0:01:41
75 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH 0:01:53
76 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey 0:01:59
77 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH 0:02:09
78 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH
79 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH
80 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
81 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
82 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA
83 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon
84 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
85 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
86 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
87 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
88 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
89 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
90 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon
91 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:02:24
92 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA 0:02:33
93 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep 0:02:38
94 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team 0:02:40
95 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon
96 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:03:16
97 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:03:30
98 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:03:39
99 Jasper De Buyst (Bel) Lotto Soudal
100 Muhammed Atalay (Tur) Turkey 0:03:40
101 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal
102 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal
103 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal
104 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling
105 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe 0:03:45
106 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe
107 Lukas Pöstlberger (Aut) Bora-Hansgrohe
108 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe
109 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA 0:04:15
110 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto
111 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling
112 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling
113 Jaco Venter (RSA) Dimension Data 0:05:13
114 Scott Davies (GBr) Dimension Data
115 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal
116 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias

CLASSIFICA GENERALE

1 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe 16:25:42
2 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe 0:00:24
3 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon 0:00:26
4 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 0:00:30
5 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
6 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates
7 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM
8 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto 0:00:33
9 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:34
10 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
11 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team
12 Onur Balkan (Tur) Turkey
13 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias
14 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon
15 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates 0:00:39
16 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe
17 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep
18 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:42
19 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data 0:00:43
20 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM 0:00:44
21 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto
22 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
23 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH 0:00:46
24 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
25 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
26 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
27 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team
28 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates
29 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
30 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto
31 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
32 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
33 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling
34 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
35 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto
36 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:00:49
37 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal 0:00:50
38 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:55
39 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data
40 Mustafa Sayar (Tur) Turkey
41 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team 0:01:02
42 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team 0:01:03
43 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
44 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:01:11
45 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:01:14
46 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
47 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM
48 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:01:27
49 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:01:29
50 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep 0:01:38
51 Oscar Cabedo Carda (Spa) Burgos-BH 0:01:44
52 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team 0:01:53
53 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
54 Ahmet Orken (Tur) Turkey 0:01:58
55 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto 0:02:08
56 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM 0:02:21
57 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:02:33
58 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates 0:02:50
59 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team 0:03:04
60 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data
61 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep 0:03:11
62 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
63 Nuno Matos (Por) Burgos-BH 0:03:13
64 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
65 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH 0:03:23
66 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
67 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon 0:03:53
68 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon 0:03:54
69 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep 0:03:57
70 Halil Dogan (Tur) Turkey 0:04:09
71 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team
72 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon 0:04:13
73 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep
74 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
75 Lukas Pöstlberger (Aut) Bora-Hansgrohe 0:04:19
76 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal 0:04:26
77 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA 0:04:29
78 Mark Renshaw (Aus) Dimension Data 0:04:34
79 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep 0:04:37
80 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data 0:04:53
81 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:04:57
82 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:05:35
83 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:05:39
84 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:05:40
85 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
86 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal 0:05:46
87 José Ferreira (Por) W52-FC Porto 0:05:58
88 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH 0:06:05
89 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon 0:06:07
90 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey 0:06:12
91 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH 0:06:13
92 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM 0:06:17
93 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA 0:06:18
94 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA 0:06:39
95 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH 0:06:43
96 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:07:01
97 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling 0:07:05
98 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe 0:07:12
99 Scott Davies (GBr) Dimension Data 0:07:29
100 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
101 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:07:34
102 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe 0:07:54
103 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal 0:08:04
104 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto 0:08:21
105 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA 0:08:24
106 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe 0:08:32
107 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:09:24
108 Muhammed Atalay (Tur) Turkey 0:09:45
109 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal 0:09:59
110 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:10:01
111 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling 0:10:38
112 Jasper De Buyst (Bel) Lotto Soudal 0:10:49
113 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling 0:12:33
114 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:12:53
115 Jaco Venter (RSA) Dimension Data 0:13:05
116 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:14:04

Laustraliano Caleb Ewan si impone nella quarta frazione del Giro di Turchia (Getty Images)

L'australiano Caleb Ewan si impone nella quarta frazione del Giro di Turchia (Getty Images)

19-04-2019

aprile 19, 2019 by Redazione  
Filed under Ordini d'arrivo

PRESIDENTAL CYCLING TOUR OF TURKEY

L’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal) si è imposto nella quarta tappa, Balıkesir – Bursa, percorrendo 194.3 Km in 5h21′38″ alla media di 36.25 Km/h. Ha preceduto allo sprint lo spagnolo Juan José Lobato del Valle (Nippo Vini Fantini Faizanè) e l’irlandese Sam Bennett (Bora – Hansgrohe). Miglior italiano Simone Consonni (UAE-Team Emirates), 4°. Bennett è ancora leader della classifica con 24″ sull’austriaco Felix Großschartnere e 26″ sul colombiano Jonathan Restrepo Valencia. Miglior italiano Valerio Conti (UAE-Team Emirates), 6° a 30″.

BELGRADE – BANJALUKA

L’olandese Wouter Wippert (EvoPro Racing) si è imposto nella seconda tappa, Vlasenica – Brčko, percorrendo 160 Km in 3h22′40″ alla media di 44.70 Km/h. Ha preceduto allo sprint il tedesco Patrick Haller e il polacco Paweł Franczak. Miglior italiano Leonardo Bonifazio (Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis ), 7°. L’australiano Aaron Gate (EvoPro Racing) è ancora leader della classifica con 7″ sull’ungherese Attila Valter e 9″ su Haller. Miglior italiano Jacopo Mosca (D’Amico – UM Tools), 7° a 15″.

TOUR DU LOIR-ET-CHER “E. PROVOST”

L’olandese Arvid De Kleijn (Metec – TKH Continental Cyclingteam p/b Mantel) si è imposto nella terza tappa, Mer – Vendôme, percorrendo 210 Km in 4h54′51″ alla media di 42.73 Km/h. Ha preceduto allo sprint il ceco Jan Bárta (Elkov – Author Cycling Team) e il britannico James Shaw. Bárta è il nuovo leader della classifica con 5″ sul danese Julius Johansen e 6″ su Shaw.

VUELTA CICLISTA DEL URUGUAY

L’uruguayano Fernando Augusto Méndez García (Club Ciclista Ciudad del Plata) si è imposto nell’ottava tappa, La Paloma – Piriápolis, percorrendo 148.2 Km in 3h31′45″ alla media di 41.99 Km/h. Ha preceduto allo sprint il colombiano Cristhian Montoya Giraldo e di 1″ il connazionale Anderson Maldonado Sánchez. Il colombiano Walter Alejandro Vargas Alzate (Team Medellín) è ancora leader della classifica con 1′09″ sul brasiliano Cristian Egídio da Rosa e 1′56″ sul connazionale Róbigzon Leandro Oyola Oyola.

TOUR DE ISKANDAR JOHOR (Malaysia)

Il cinese Junyong Wang (Hengxiang Cycling Team) si è imposto nella terza ed ultima tappa, Kluang – Johor Bahru, percorrendo 110.6 Km in 2h14′48″ alla media di 49.22 Km/h. Ha preceduto allo sprint il connazionale Zhiwen Chen e l’olandese André Looij. Il tedesco Mario Vogt (Team Sapura Cycling) si impone in classifica con 2″ sul giapponese Kohei Uchima e 3″ sul moldavo Cristian Raileanu

L’ARIA D’ASIA FA BENE A JAKOBSEN, INTERROTTA L’EGEMONIA DI BENNETT

aprile 18, 2019 by Redazione  
Filed under Copertina, News

Sam Bennett ha mancato il tris! A passare per primo il traguardo di Edremit, davanti all’australiano, è stato Fabio Jakobsen che ha portato a 24 le vittorie della Deceuninck-Quick Step. Terzo Mark Cavendish. Piazzamenti nella TopTen per Matteo Malucelli e Luca Pacioni

Quando tutti si aspettavano il tris della maglia turchese di leader della classifica, la Deceuninck-Quick Step ha ottimizzato al meglio il lavoro lanciando verso il traguardo un incontenibile Fabio Jakobsen, al terzo successo stagionale. Il mancato successo dell’irlandese Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) non è stata, però, l’unica “sorpresa” del podio odierno. In terza posizione si è, infatti, piazzato Mark Cavendish (Dimension Data), autore di una volata senza sbavature e capace di tenere testa a Bennett fin sulla linea d’arrivo. Un gradito ritorno nei piani alti di un ordine d’arrivo per il britannico, che ultimamente aveva perso lo smalto di un tempo.
Alle spalle di Jakobsen, Bennett e Cavendish, saliti con merito sul podio, hanno completato la TopTen di giornata Caleb Ewan (Lotto Soudal), Christophe Noppe (Sport Vlaanderen-Baloise), Matteo Malucelli (Caja Rural-Seguros RGA), Matthew Gibson (Burgos-BH), Luca Pacioni (Neri Sottoli–Selle Italia–KTM), Jordan Parra (Manzana Postobón) e Yevgeniy Gidich (Astana).
La tappa odierna, corsa nella parte asiatica della Turchia dopo che le precedenti frazioni si erano disputate nel settore europeo dello stato, non presentava difficoltà negli ultimi 35 Km ed era ambita dai velocisti presenti. Prova ne è stata che a controllare la fuga di giornata si sono messe, oltre alla Bora-Hansgrohe, anche Deceuninck-QuickStep, Lotto Soudal e Dimension Data, alleggerendo così di molto il lavoro del team del capoclassifica.
Ad alimentare la fuga di giornata sono stati Umberto Marengo (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Victor Langellotti (Burgos-BH), Urko Berrade (Euskadi Basque Country – Murias), Lindsay De Vylder (Sport Vlaanderen-Baloise) e i corridori della nazionale turca Ahmet Örken e Feritcan Şamlı. La presenza di De Vylder e di Şamlı era facilmente pronosticabile visto la presenza del traguardo volante “Turkish Beauties”, che assegna quella Maglia Bianca per la quale i due sono in battaglia, dopo solo venti chilometri di gara, sprint che ha visto passare primo il leader della speciale classifica Şamlı davnti al compagno di squadra Örken.
Domani la quarta tappa sarà ancora dedicata agli uomini veloci, anche se il traguardo nella città di Bursa è posto in cima ad una salitella con pendenze attorno al 5%, con la strada che spianerà solo negli ultimi 500 metri. Un traguardo che potrebbe essere ostico per i “velocisti puri”.

Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep 2:50:12
2 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe
3 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data
4 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal
5 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
6 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA
7 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH
8 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
9 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon
10 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team
11 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates
12 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
13 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon
14 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates
15 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM
16 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep
17 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
18 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH
19 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto
20 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling
21 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team
22 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH
23 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal
24 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
25 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon
26 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
27 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
28 Ahmet Orken (Tur) Turkey
29 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates
30 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM
31 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal
32 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
33 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe
34 Halil Dogan (Tur) Turkey
35 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team
36 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal
37 José Ferreira (Por) W52-FC Porto
38 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
39 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
40 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data
41 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep
42 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto
43 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
44 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep
45 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
46 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
47 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
48 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe
49 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto
50 Lukas Pöstlberger (Aut) Bora-Hansgrohe
51 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates
52 Nuno Matos (Por) Burgos-BH
53 Onur Balkan (Tur) Turkey
54 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon
55 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA
56 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data
57 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane
58 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep
59 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
60 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon
61 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
62 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey
63 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon
64 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
65 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team
66 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates
67 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto
68 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team
69 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data
70 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team
71 Mustafa Sayar (Tur) Turkey
72 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
73 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM
74 Oscar Cabedo Carda (Spa) Burgos-BH
75 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
76 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto
77 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM
78 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
79 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM
80 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto
81 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
82 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
83 Aleksandr Riabushenko (Blr) UAE Team Emirates
84 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
85 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
86 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
87 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
88 Scott Davies (GBr) Dimension Data
89 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA
90 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
91 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
92 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH
93 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
94 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team
95 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe
96 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling
97 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe
98 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe
99 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
100 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH
101 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
102 Muhammed Atalay (Tur) Turkey
103 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
104 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
105 Mark Renshaw (Aus) Dimension Data 0:00:16
106 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal
107 Jasper De Buyst (Bel) Lotto Soudal
108 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling
109 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:00:21
110 Jaco Venter (RSA) Dimension Data 0:00:29
111 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep 0:00:38
112 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:00:48
113 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling 0:00:58
114 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling
115 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:06
116 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling 0:01:37
117 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias

CLASSIFICA GENERALE

1 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe 11:04:08
2 Felix Großschartner (Aut) Bora-Hansgrohe 0:00:20
3 Jhonatan Restrepo Valencia (Col) Manzana Postobon 0:00:22
4 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 0:00:26
5 Gonzalo Serrano Rodriguez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
6 Valerio Conti (Ita) UAE Team Emirates
7 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM
8 Edgar Pinto (Por) W52-FC Porto 0:00:29
9 Christophe Noppe (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:30
10 Merhawi Kudus (Eri) Astana Pro Team
11 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
12 Onur Balkan (Tur) Turkey
13 Cyril Barthe (Fra) Euskadi Basque Country-Murias
14 Lukas Pöstlberger (Aut) Bora-Hansgrohe
15 Diego Antonio Ochoa Camargo (Col) Manzana Postobon
16 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates 0:00:35
17 Remco Evenepoel (Bel) Deceuninck-QuickStep
18 Christoph Pfingsten (Ger) Bora-Hansgrohe
19 Lindsay De Vylder (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:38
20 Ben O’Connor (Aus) Dimension Data 0:00:39
21 Lorenzo Fortunato (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
22 Eduard-Michael Grosu (Rom) Delko Marseille Provence KTM 0:00:40
23 Ricardo Mestre (Por) W52-FC Porto
24 Aleksandr Riabushenko (Blr) UAE Team Emirates
25 Umberto Marengo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
26 Yevgeniy Gidich (Kaz) Astana Pro Team 0:00:42
27 Jaume Sureda Morey (Spa) Burgos-BH
28 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
29 Hideto Nakane (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
30 Harm Vanhoucke (Bel) Lotto Soudal
31 Yuriy Natarov (Kaz) Astana Pro Team
32 Daniil Fominykh (Kaz) Astana Pro Team
33 Cristian Camilo Muñoz Lancheros (Col) UAE Team Emirates
34 Etienne van Empel (Ned) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
35 Eros Capecchi (Ita) Deceuninck-QuickStep
36 Yecid Arturo Sierra Sanchez (Col) Manzana Postobon
37 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
38 Rafael Reis (Por) W52-FC Porto
39 Masakazu Ito (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
40 Raul Alarcon Garcia (Spa) W52-FC Porto
41 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling
42 Aaron Van Poucke (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:00:51
43 Ryan Gibbons (RSA) Dimension Data
44 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Nippo-Vini Fantini-Faizane
45 Mustafa Sayar (Tur) Turkey
46 Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep 0:00:54
47 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal 0:00:56
48 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team 0:00:58
49 Julen Irizar Laskurain (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:01:00
50 Enrique Sanz Unzue (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:01:07
51 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:10
52 Daniel Lopez Parada (Spa) Burgos-BH
53 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
54 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM
55 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM
56 Omar Alberto Mendoza Cardona (Col) Manzana Postobon
57 Urko Berrade Fernandez (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
58 Oscar Cabedo Carda (Spa) Burgos-BH
59 Artyom Zakharov (Kaz) Astana Pro Team 0:01:19
60 Giovanni Lonardi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:01:23
61 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:01:25
62 Hayato Yoshida (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
63 Dmitriy Gruzdev (Kaz) Astana Pro Team
64 Ahmet Orken (Tur) Turkey 0:01:30
65 Nuno Matos (Por) Burgos-BH
66 Michael Mørkøv (Den) Deceuninck-QuickStep 0:01:55
67 Jordan Arley Parra Arias (Col) Manzana Postobon 0:02:00
68 Kenny De Ketele (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
69 Robbe Ghys (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
70 Roger Kluge (Ger) Lotto Soudal 0:02:02
71 Samuel Caldeira (Por) W52-FC Porto 0:02:04
72 Stefan De Bod (RSA) Dimension Data 0:02:12
73 Scott Davies (GBr) Dimension Data
74 Luis Carlos Chia Bermudez (Col) Manzana Postobon 0:02:16
75 Nelson Soto Martinez (Col) Caja Rural-Seguros RGA
76 Davide Martinelli (Ita) Deceuninck-QuickStep 0:02:19
77 Imerio Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:02:29
78 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates 0:02:46
79 Simone Bevilacqua (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:03:07
80 Alvaro Hodeg (Col) Deceuninck-QuickStep 0:03:21
81 Shane Archbold (NZl) Bora-Hansgrohe 0:03:23
82 Jose Daniel Viejo Redondo (Spa) Euskadi Basque Country-Murias 0:03:27
83 Hiroki Nishimura (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
84 Beñat Intxausti Elorriaga (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
85 Mark Renshaw (Aus) Dimension Data 0:03:47
86 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep 0:03:53
87 Alvaro Robredo Crespo (Spa) Burgos-BH 0:04:00
88 Mark Cavendish (GBr) Dimension Data 0:04:01
89 Thimo Willems (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise 0:04:02
90 Gustavo Cesar Veloso (Spa) W52-FC Porto
91 Sebastian Mora Vedri (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
92 Matteo Malucelli (Ita) Caja Rural-Seguros RGA 0:04:05
93 Xavier Cañellas Sanchez (Spa) Caja Rural-Seguros RGA
94 Halil Dogan (Tur) Turkey
95 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
96 Michael Schwarzmann (Ger) Bora-Hansgrohe
97 Mauricio Moreira (Uru) Caja Rural-Seguros RGA
98 Victor Langellotti (Mon) Burgos-BH 0:04:08
99 Ahmet Akdilek (Tur) Turkey 0:04:09
100 Moreno De Pauw (Bel) Sport Vlaanderen-Baloise
101 Ander Barrenetxea Uriarte (Spa) Euskadi Basque Country-Murias
102 José Ferreira (Por) W52-FC Porto 0:04:15
103 Enzo Wouters (Bel) Lotto Soudal 0:04:20
104 Matthew Gibson (GBr) Burgos-BH 0:04:30
105 Rasmus Iversen (Den) Lotto Soudal 0:04:42
106 Erik Baska (Svk) Bora-Hansgrohe 0:04:43
107 Muhammed Atalay (Tur) Turkey 0:06:01
108 Bryan Steve Gomez Peñaloza (Col) Manzana Postobon 0:06:03
109 John Murphy (USA) Rally UHC Cycling
110 Tyler Magner (USA) Rally UHC Cycling 0:06:19
111 Pier Andre Cote (Can) Rally UHC Cycling 0:07:01
112 Jasper De Buyst (Bel) Lotto Soudal 0:07:06
113 Liam Bertazzo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:07:48
114 Jaco Venter (RSA) Dimension Data
115 Emerson Oronte (USA) Rally UHC Cycling 0:08:14
116 Feritcan Samli (Tur) Turkey 0:09:10
117 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:10:20

Lolandese Jakobsen vince la terza tappa del Turchia superando allo sprint il capoclassifica Sam Bennett (foto Bettini)

L'olandese Jakobsen vince la terza tappa del Turchia superando allo sprint il capoclassifica Sam Bennett (foto Bettini)

Pagina successiva »