A TOLEDO CAVAGNA TRIONFA IN SOLITARIA. ROGLIČ RESTA IN MAGLIA ROSSA

settembre 13, 2019
Categoria: Copertina, News

Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step) saluta i suoi compagni di fuga e se ne va a 23 km dall’arrivo. Il gruppo maglia rossa, atteso da un ultimo chilometro infernale, lo rivede soltanto all’arrivo, tagliato con pochi secondi di ritardo dal francese. Primož Roglič (Jumbo Visma) resta in maglia rossa mentre la maglia verde inizia a scricchiolare visto che Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), secondo di tappa, può ancora insidiare lo sloveno a due tappe dal termine.

Sono 165 i km che i ciclisti percorreranno tra Ávila e Toledo. L’unico GPM inserito nel tracciato è posto al km 12 dalla partenza e potrebbe innescare la fuga di giornata, che a nostro arrivo ha poche possibilità di arrivare poichè i velocisti vorranno provare a testarsi su un arrivo davvero impegnativo: l’ultimo chilometro prevede, infatti, l’ascesa verso la città vecchia di Toledo con tratti in pavè e curve con percentuale in doppia cifra – vicina la 15% – che, pur tagliando fuori i velocisti puri, potrebbe riservare qualche chance di vittoria, o quantomeno di piazzamento, a gente come Sam Bennett (Bora Hansgrohe), che col tempo ha migliorato la tenuta sugli strappi breve e che può ancora togliere la maglia verde dalle spalle di Primož Roglič (Jumbo Visma). La fuga di giornata si formava abbastanza presto ed era composta da 10 uomini: Silvan Dillier (AG2R La Mondiale), Domen Novak (Bahrain-Merida), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Lawson Craddock (EF Education First), Bruno Armirail (Groupama-FDJ), Tsgabu Grmay (Mitchelton-Scott), Ben O’Connor (Dimension Data), David de la Cruz (Team Ineos), Nikias Arndt (Sunweb) e Peter Stetina (Trek-Segafredo). Sull’Alto de la Paramera Admirail scollinava per primo. Il gruppo per il momento lasciava fare ed il vantaggio della fuga saliva a circa 3 minuti. A poco a poco, però, le squadre dei velocisti – specialmente Sunweb, CCC Team e Bora-Hansgrohe – piazzavano alcuni uomini a tirare in testa al gruppo in modo da far scendere progressivamente il vantaggio della fuga. Al km 75 la testa della corsa aveva 1 minuto e 40 secondi di vantaggio sul gruppo maglia rossa. A 65 km dall’arrivo una caduta nel gruppo coinvolgeva alcuni ciclisti, tra i quali due nomi “caldi”, il capoclassifica Roglič e Miguel Ángel López (Astana), quarto della generale. Vista la situazione il Team Movistar accelerava il ritmo ma soltanto per una decina di chilometri, dopodichè un rallentamento generale nel gruppo Valverde consentiva a Roglič e López di rientrare comodamente. A 50 km dall’arrivo la fuga aveva ancora 1 minuto e 30 secondi di vantaggio. A 23 km dall’arrivo Cavagna rompeva gli indugi e scattava dal gruppo di testa. Il francese sfruttava le sue doti da passista per aumentare il vantaggio sugli ex compagni di fuga. Il gruppo maglia rossa si avvicinava pericolosamente sotto la spinta di Bora-Hansgrohe, Sunweb e Bahrain-Merida, ma Cavagna teneva duro dando tutto se stesso negli ultimi 10 km e soprattutto sul difficile finale in salita. Il francese trionfava a braccia alzate avendo la meglio per soli 5 secondi su Bennett e Zdeněk Štybar (Deceuninck-Quick Step), conquistando così la prima vittoria in carriera in un grande giro. La top five di tappa era completata da Philippe Gilbert (Deceuninck-Quick Step) e Alejandro Valverde (Movistar), rispettivamente quarto e quinto. In classifica generale Roglič resta in maglia rossa con 2 minuti e 50 secondi di vantaggio su Valverde e 3 minuti e 31 secondi su Nairo Quintana (Movistar). Domani è in programma la penultima tappa da Arenas de San Pedro a Plataforma de Gredos, poco più di 190 km costellati di difficoltà altimetriche, considerato che soltanto i primi 15 km saranno in pianura. Sei GPM – due di prima, due di seconda e due di terza categoria – si faranno sentire nelle gambe di tutti al termine del terzo grande giro dell’anno e il maltempo previsto per la giornata di sabata potrebbe complicare il tutto.

Giuseppe Scarfone

Il francese Cavagna resiste al ritorno del gruppo e vince sul difficile traguardo di Toledo (Getty Images Sport)

Il francese Cavagna resiste al ritorno del gruppo e vince sul difficile traguardo di Toledo (Getty Images Sport)

Commenta la notizia