PARTE IL GIRO UNDER23, HAYTER PRIMA MAGLIA ROSA

giugno 13, 2019
Categoria: Copertina, News

Un breve cronoprologo di poco più di 3 Km ha dato il via al Giro d’Italia Under23. È l’australiano Ethan Hayter la prima maglia rosa di una corsa che vivrà i suoi momenti forti sulle salite del Mortirolo e del Passo Fedaia, ma che vedrà i “girini” pedalare anche sugli insidiosi sterrati del Chianti

È scattata oggi da Riccione la 42a edizione del glorioso “Giro Baby”, il Giro d’Italia riservato ai corridori con meno di 23 anni, atleti che quest’anno si contederanno la maglia rosa su salite mitiche come il Mortirolo e il Fedaia, ma che strada facendo dovranno digerire anche la polvere degli insidiosi sterrati del Chianti. Gli scalatori saranno i naturali favoriti per la vittoria finale grazie anche a un tracciato che proporrà soli 3.3 Km da percorrere a cronometro, quelli del prologo disputato oggi pomeriggio in quel di Riccione su di un percorso particolarmente veloce. In 3300 metri di gara erano, infatti, previste appena sette curve, tutte a gomito, a spezzare la linearità dei rettilinei della località balneare romagnola, sui quali gli organizzatori avevano previsto che i “girini” viaggiassero a una velocità comprese tra i 50 e i 55 Km/h. Previsioni rispettate quella della vigilia perché il vincitore – il britannico Ethan Hayter, che corre con le insegne della rispettiva nazionale – ha impiegato 3 minuti e 55 secondi per percorrere il lasso di strada che separava la rampa di lancio di Piazzale Roma dal traguardo di Viale Ceccarini, viaggiando a una velocità media di 50.553 chilometri orari e relegando al secondo posto per un’inezia l’australiano Kaden Groves, che ha mancato la vittoria per soli 43 centesimi di secondo (SEG Racing Academy). Il vicentino Nicolas Dalla Valle (Tirol KTM Cycling Team), quinto con soli due secondi di ritardo, è il primo nome italiano di un’ordine darrivo per ovvie ragioni ridottissimo, nel quale s’incontrano quasi 50 corridori nello spazio di 10 secondi, mentre è di 41 secondi il passivo fatto registrare dal corridore arrivo per ultimo, il toscano Alessio Gradassi (Team Franco Ballerini). Ethan Hayter sarà quindi il primo corridore a indossare la maglia rosa, con la quale domani percorrerà i 143 Km della prima tappa in linea, che condurrà il gruppo da Riccione a Santa Sofia, centro dell’appennino forlivese dove si giungerà dopo una aver pedalato in assetto pianeggiante fino a 13 Km dall’arrivo, quando sotto le ruote farà la comparsa la salita verso l’unico GPM di giornata, il Passo delle Forche (2.5 Km al 6.8%), ideale trampolino per i finisseur.

Mauro Facoltosi

Ethan Hayter al traguardo di Riccione, dove coglie la prima maglia rosa del Giro dItalia Under23 2019 (foto Isolapress)

Ethan Hayter al traguardo di Riccione, dove coglie la prima maglia rosa del Giro d'Italia Under23 2019 (foto Isolapress)

Commenta la notizia