IL WEEK-END DEI GEMELLI E DEL RICORDO

marzo 11, 2018
Categoria: News

Nel giorno del ricordo di Michele Scarponi, con l’arrivo nella sua Filottrano, Adam Yates replica alla vittoria dei ieri alla Parigi – Nizza del suo fratello gemello Simon. Kwiatkowski conquista la maglia di leader grazie all’abbuono e si propone quale principale favorito in vista della tappa a cronometro di martedì.

La tappa di oggi, con l’arrivo a Filottrano, rappresentava la prima grande occasione per ricordare Michele Scarponi. La tragica scomparsa dell’Aquila di Filottrano, avvenuta il 22 aprile dello scorso anno, era avvenuta con la partenza del Giro d’Italia alle porte e questo non aveva permesso agli organizzatori di dedicare una tappa al forte corridore marchigiano. In questa stagione invece, sia al Giro d’Italia che alla Tirreno Adriatico, RCS ha voluto dedicarghli ben due frazioni.
Inevitabilmente la vicenda ripropone una riflessione sul tema della sicurezza dei ciclisti sulle strade, problema che tocca non solo i corridori ma anche gli appassionati che non si limitano a guardare le corse, ma che amano salire in sella per ripercorrere la strade solcate dai grandi campioni, e anche coloro che preferiscono la bicicletta ai mezzi motorizzati per spostarsi in città
Quanto a questo tema chi scrive ritiene che, come per tutti i grandi problemi attuali, la soluzione non stia nell’inasprire le sanzioni ricollegate al mancato rispetto delle regole, quanto in un lavoro che metta in primo piano la necessità di un cambio di mentalità. Purtroppo, in questo paese una serie di circostanze storiche da non analizzare in questa sede hanno portato ad una mentalità che mette al centro della mobilità le automobili. Il rispetto per tutti gli utenti della strada passa tuttavia solo da una mentalità e da una cultura della condivisione e dal rifiuto di un concetto egoistico e frenetico che purtroppo la società attuale enfatizza e giustifica.
Tornando all’attualità sportiva, va sottolineata la grande vittoria di Adam Yates (Mitchelton-Scott) che a Filottrano ha imitato l’azione di ieri del fratello Simon ieri alla Parigi-Nizza ed ha ottenuto una splendida vittoria con uno scatto che, sulle prime, non sembrava potesse essere quello decisivo.
L’azione è stata da classico finisseur e sul tratto più arcigno del muro di Filottrano si è levato di ruota tutti gli altri con un’accelerazione di forza, proseguendo poi al massimo fino all’arrivo, riuscendo a non farsi raggiungere anche grazie ad alcuni momenti di incertezza in seno a quel che era rimasto del gruppo.
Froome (Sky), che anche oggi non è sembrato brillante, è stato pure sfortunato e, dopo una foratura nel finale, ha raggiunto il traguardo con molta calma, chiacchierando amabilmente con altri ritardatari: è risaputo che il suo obbiettivo stagionale non è certo la Corsa dei Due Mari.
In casa Sky, invece, si sono modificate le gerarchie e l’ex iridato Michał Kwiatkowski, che ieri era stato inizialmente “dimenticato” dalle graduatorie ufficiali a causa di un cambio di bicicletta che ne aveva fatto perdere le tracce, è riuscito oggi a piazzarsi in terza posizione alle spalle di Yates e Peter Sagan (Bora – Hansgrohe), lucrando il relativo abbuono e scalzando Damiano Caruso (BMC) dalla prima posizione della classifica.
A costo di sembrare ripetitivi, ancora una volta deve registrarsi come la presenza in casa Sky di molti uomini in grado di ricoprire i gradi di capitano causi una certa confusione per i direttori sportivi che, invece di utilizzare la tattica della pluralità delle punte, costringono uomini di primo piano a sfinirsi in favore di capitani designati che non sempre sono i più brillanti.
Ci si riferisce alla condotta di gara della Sky nella tappa di Trevi, nella quale Kwiatkowski era uno dei naturali favoriti, viste le sue caratteristiche; ciononostante la Sky lo ha messo davanti a tirare per moltissimi chilometri, impedendogli di fatto di giocare le proprie carte per la vittoria.
Si potrebbe ribattere che allora Thomas e Froome apparivano ancora il lizza per la vittoria finale, ma tale obiezione non ha pregio poiché il percorso di quest’anno presentava caratteristiche tali da indurre qualsiasi direttore sportivo a puntare su un uomo come il polacco.
Un asso delle classiche come Kwiatkowski annovera nel palmarès, oltre a numerose classiche e alla maglia iridata conquistata a Ponferrada, soprattutto una Milano – Sanremo vinta alla grande battendo in volata un fuoriclasse come Sagan e un semi-velocista come Alaphilippe in volata. Il polacco poi ha vinto anche numerose prove a cronometro – sia tra i dilettanti, sia tra i professionisti – ed è inserito in una squadra che ha una buona tradizione nella prove contro il tempo a squadre.
In un simile quadro il candidato naturale per i gradi di capitano risultava proprio il polacco che, se riuscirà a vincere questa corsa, dovrà essere lodato ancor di più.
Gli scalatori, che avrebbero dovuto attaccare, si sono trovati in una situazione difficile, dettata da un lato da un percorso adatto più a corridori esplosivi che ad uomini da montagna, dall’altro da una tappa corsa sin dall’inizio a ritmi elevatissimi, che hanno creato una sorta di impossibilità di sfuggire al controllo, se non per Yates che oggi ne aveva decisamente più di tutti.
Da segnalare poi l’ottima prova di Dario Cataldo (Astana) che, dopo essere stato in fuga tutto il giorno, è stato l’unico a rifiutare di rialzarsi quando i fuggitivi hanno cominciato a sentire sul groppone il fiato del gruppo. L’abruzzese, pur con pochi secondi di vantaggio, ha insistito ad andare a tutta, dimostrando un grande carattere che già aveva sfoderato in passato. Il corridore dell’Astana ha cercato di onorare al meglio la memoria del compagno di squadra che oggi si ricordava.
Come si diceva, la corsa è partita a ritmi elevatissimi (oltre 47 km/h nella prima ora), ma ciò non ha impedito il formarsi di una fuga, promossa dal citato Cataldo, da Igor Boev (Gazprom-Rusvelo), da Steve Morabito (Groupama-FDJ) e da Iljo Keisse (Quick-Step Floors), ai quali in un secondo momento si aggrega anche Kristijan Koren (Bahrain-Merida). Raggiunti fino a 6 minuti e 40 secondi di vantaggio sul gruppo, la squadra di Sagan, che ha altri piani, comincia ad alzare il ritmo per impedire che le proporzioni del vantaggio crescano eccessivamente.
L’operazione va avanti sino a Porto Recanati, dove era posto il secondo traguardo volante e dove la Bora, recuperati fin lì due minuti, rallenta un po’ il ritmo per mantenere lo svantaggio stabile.
Dopo una fase a velocità di crociera arrivano in testa gli uomini di Caruso, che impongono una nuova accelerazione. Nel frattempo il gruppo di testa perde Boev, mentre il vento comincia a spirare lateralmente rispetto alla marcia dei corridori, causando un frazionamento del gruppo che si riduce notevolmente. Proprio in questa fase forano sia Aru ( UAE-Team Emirates), sia Nibali (Bahrain Merida). La situazione è pericolosa proprio a causa del vento, ma i due isolani riescono a riacciuffare le ruote del gruppo.
Davanti i fuggitivi vedono sempre più erodersi il vantaggio e, quando il gruppo è ormai molto vicino, si rialzano tutti ad eccezione di Cataldo, che continua a testa bassa e vede cara la pelle.
Si vive una grande tensione negli ultimi dieci chilometri con la lotta per le prime posizioni, mentre la foratura di Froome mette fuori gioco il britannico, che comunque anche oggi non sembrava brillante.
Sull’ultimo strappo mettono il naso avanti Alexey Lutsenko (Astana), Geraint Thomas (Sky) e Adam Yates, ma è solo quest’ultimo che riesce a prendere il volo verso il traguardo, mentre i tentativi di Landa (molto timido) e il secondo di Lutsenko (più deciso) naufragano inesorabilmente.
A questo punto, con la vittoria di Yates determinata anche da qualche attimo di incertezza dietro, la battaglia è per le posizioni di rincalzo e termina con Sagan che regola il gruppo davanti a Kwiatkowski che, grazie all’abbuono, supera Caruso in testa alla classifica generale.
Per la vittoria finale tutto è rimandato alla mini-tappa a cronometro di martedì anche se, considerate le caratteristiche dei corridori ed i distacchi maturati, Kwiatkowski è il naturale favorito.
Il rammarico sta nel fatto che questa bella corsa, ricca di tradizione e di storia, venga ormai da qualche anno decisa dalla cronosquadre e dagli abbuoni invece che dalla strada e dalle prestazioni individuali degli atleti.
Probabilmente una corsa con una sola crono individuale di una ventina di chilometri ed una vera tappa di montagna, anche senza raggiungere altitudini eccessive visto il periodo, potrebbe riportare questa corsa a risultati che rispecchino quanto ciascun atleta riesce a mettere sulla strada.
In attesa della cronometro di San Benedetto, domani si correrà la penultima tappa di 153 Km da Numana a Fano, che dovrebbe concludersi con un volatone rivincita di quello andato in scena qualche giorno fa a Follonica.

Benedetto Ciccarone

ORDINE D’ARRIVO

1 Adam Yates (GBr) Mitchelton-Scott 4:16:35
2 Peter Sagan (Svk) Bora-Hansgrohe 0:00:07
3 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky
4 Tiesj Benoot (Bel) Lotto Soudal
5 Rigoberto Uran (Col) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
6 Geraint Thomas (GBr) Team Sky
7 Mikel Landa (Spa) Movistar Team
8 Jaime Roson (Spa) Movistar Team
9 Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale
10 Damiano Caruso (Ita) BMC Racing Team
11 Davide Formolo (Ita) Bora-Hansgrohe
12 George Bennett (NZl) LottoNL-Jumbo 0:00:12
13 Alexey Lutsenko (Kaz) Astana Pro Team
14 Domenico Pozzovivo (Ita) Bahrain-Merida 0:00:15
15 José Gonçalves (Por) Katusha-Alpecin
16 Sep Vanmarcke (Bel) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
17 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida 0:00:23
18 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 0:00:25
19 Sergey Firsanov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:00:38
20 Diego Ulissi (Ita) UAE Team Emirates
21 Fabio Aru (Ita) UAE Team Emirates
22 Daryl Impey (RSA) Mitchelton-Scott
23 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates
24 Louis Meintjes (RSA) Dimension Data
25 Fabio Felline (Ita) Trek-Segafredo
26 Tony Martin (Ger) Katusha-Alpecin
27 Matthieu Ladagnous (Fra) Groupama-FDJ
28 Marco Canola (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
29 Zdenek Stybar (Cze) Quick-Step Floors
30 Davide Villella (Ita) Astana Pro Team 0:00:44
31 Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team
32 Rafal Majka (Pol) Bora-Hansgrohe 0:00:50
33 Daniel Oss (Ita) Bora-Hansgrohe 0:01:06
34 Edoardo Zardini (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:01:11
35 Philippe Gilbert (Bel) Quick-Step Floors
36 Edvald Boasson Hagen (Nor) Dimension Data
37 Scott Thwaites (GBr) Dimension Data
38 Jasper Stuyven (Bel) Trek-Segafredo
39 Ivan Santaromita (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
40 Simon Spilak (Slo) Katusha-Alpecin
41 Tosh Van Der Sande (Bel) Lotto Soudal 0:01:16
42 Julien Vermote (Bel) Dimension Data 0:01:19
43 Mathias Frank (Swi) AG2R La Mondiale
44 Kanstantsin Siutsou (Blr) Bahrain-Merida 0:01:54
45 Davide Cimolai (Ita) Groupama-FDJ
46 Jens Keukeleire (Bel) Lotto Soudal
47 Bob Jungels (Lux) Quick-Step Floors
48 Simone Ponzi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
49 Simon Clarke (Aus) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
59 Michael Schär (Swi) BMC Racing Team 0:04:38
60 Franco Pellizotti (Ita) Bahrain-Merida 0:05:16
61 Dario Cataldo (Ita) Astana Pro Team
62 Michael Hepburn (Aus) Mitchelton-Scott 0:05:27
63 Luke Durbridge (Aus) Mitchelton-Scott
64 Victor Campenaerts (Bel) Lotto Soudal 0:07:03
65 Andrey Grivko (Ukr) Astana Pro Team 0:07:48
66 Guillaume Boivin (Can) Israel Cycling Academy
67 Vasil Kiryienka (Blr) Team Sky 0:07:51
68 Gianni Moscon (Ita) Team Sky
69 August Jensen (Nor) Israel Cycling Academy 0:07:54
70 Antoine Duchesne (Can) Groupama-FDJ 0:07:58
71 Rohan Dennis (Aus) BMC Racing Team 0:08:05
72 Alberto Bettiol (Ita) BMC Racing Team
73 Chris Froome (GBr) Team Sky
74 Tanel Kangert (Est) Astana Pro Team 0:09:00
75 Jos van Emden (Ned) LottoNL-Jumbo 0:09:23
76 Clement Venturini (Fra) AG2R La Mondiale
77 Sonny Colbrelli (Ita) Bahrain-Merida 0:11:08
78 Salvatore Puccio (Ita) Team Sky
79 Filippo Ganna (Ita) UAE Team Emirates
80 Aleksandr Riabushenko (Blr) UAE Team Emirates
81 Luka Mezgec (Slo) Mitchelton-Scott
82 Jonathan Castroviejo (Spa) Team Sky
83 Jens Debusschere (Bel) Lotto Soudal
84 Gijs Van Hoecke (Bel) LottoNL-Jumbo
85 Nikolas Maes (Bel) Lotto Soudal
86 Boy van Poppel (Ned) Trek-Segafredo
87 Marco Marcato (Ita) UAE Team Emirates 0:12:49
88 Stefan Küng (Swi) BMC Racing Team
89 Iljo Keisse (Bel) Quick-Step Floors
90 Fernando Gaviria (Col) Quick-Step Floors
91 Maximiliano Richeze (Arg) Quick-Step Floors
92 Daniele Bennati (Ita) Movistar Team
93 Ben Hermans (Bel) Israel Cycling Academy 0:14:20
94 Nathan Haas (Aus) Katusha-Alpecin
95 Julien Duval (Fra) AG2R La Mondiale
96 Patrick Bevin (NZl) BMC Racing Team
97 Eduard Grosu (Rom) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
98 Tomasz Marczynski (Pol) Lotto Soudal 0:14:28
99 Filippo Pozzato (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:15:51
100 Alexis Gougeard (Fra) AG2R La Mondiale
101 Alexandre Geniez (Fra) AG2R La Mondiale
102 Aleksandr Vlasov (Rus) Gazprom-Rusvelo
103 Nicola Bagioli (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
104 Daniel Hoelgaard (Nor) Groupama-FDJ
105 Tom Van Asbroeck (Bel) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
106 Matteo Busato (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia
107 Alex Dowsett (GBr) Katusha-Alpecin 0:20:15
108 Ryan Mullen (Irl) Trek-Segafredo
109 Nikolai Cherkasov (Rus) Gazprom-Rusvelo
110 Mads Pedersen (Den) Trek-Segafredo
111 Marco Coledan (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia
112 Matthias Brändle (Aut) Trek-Segafredo
113 Jasha Sütterlin (Ger) Movistar Team
114 Igor Boev (Rus) Gazprom-Rusvelo
115 Rick Zabel (Ger) Katusha-Alpecin
116 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy
117 Damiano Cunego (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
118 Guy Sagiv (Isr) Israel Cycling Academy
119 Krists Neilands (Lat) Israel Cycling Academy
120 Marc Sarreau (Fra) Groupama-FDJ
121 Jacopo Mosca (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia
122 Benoit Vaugrenard (Fra) Groupama-FDJ
123 Jakub Mareczko (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia
124 Sacha Modolo (Ita) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
125 Robert Wagner (Ger) LottoNL-Jumbo
126 Marcel Kittel (Ger) Katusha-Alpecin
127 Maarten Wynants (Bel) LottoNL-Jumbo
128 Liam Bertazzo (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia
129 Stepan Kuriyanov (Rus) Gazprom-Rusvelo
130 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates
131 Chad Haga (USA) Team Sunweb
132 Artem Nych (Rus) Gazprom-Rusvelo
133 Danny van Poppel (Ned) LottoNL-Jumbo
134 Alexander Foliforov (Rus) Gazprom-Rusvelo
135 Sho Hatsuyama (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini
136 Dennis van Winden (Ned) Israel Cycling Academy
137 Niki Terpstra (Ned) Quick-Step Floors
138 Nikias Arndt (Ger) Team Sunweb
139 Lennard Kämna (Ger) Team Sunweb
140 Taylor Phinney (USA) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
141 Ramunas Navardauskas (Ltu) Bahrain-Merida
142 Maciej Bodnar (Pol) Bora-Hansgrohe
143 Wilco Kelderman (Ned) Team Sunweb
144 Leopold Konig (Cze) Bora-Hansgrohe

CLASSIFICA GENERALE

1 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky 21:31:28
2 Damiano Caruso (Ita) BMC Racing Team 0:00:03
3 Mikel Landa (Spa) Movistar Team 0:00:23
4 Geraint Thomas (GBr) Team Sky 0:00:29
5 Rigoberto Uran (Col) EF Education First-Drapac p/b Cannondale 0:00:34
6 Adam Yates (GBr) Mitchelton-Scott 0:00:36
7 Davide Formolo (Ita) Bora-Hansgrohe 0:00:37
8 Tiesj Benoot (Bel) Lotto Soudal 0:00:39
9 George Bennett (NZl) LottoNL-Jumbo 0:00:41
10 Jaime Roson (Spa) Movistar Team 0:00:47
11 Domenico Pozzovivo (Ita) Bahrain-Merida 0:00:52
12 Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale 0:00:53
13 Fabio Aru (Ita) UAE Team Emirates 0:01:19
14 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida 0:01:20
15 Louis Meintjes (RSA) Dimension Data 0:02:24
16 Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team 0:02:42
17 Alexey Lutsenko (Kaz) Astana Pro Team 0:02:50
18 Simon Spilak (Slo) Katusha-Alpecin 0:03:26
19 Ivan Santaromita (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:03:45
20 Bob Jungels (Lux) Quick-Step Floors 0:03:51
21 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates 0:04:01
22 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 0:04:19
23 José Gonçalves (Por) Katusha-Alpecin 0:04:59
24 Diego Ulissi (Ita) UAE Team Emirates 0:05:55
25 Kanstantsin Siutsou (Blr) Bahrain-Merida 0:06:04
26 Edoardo Zardini (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:06:21
27 Sergey Firsanov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:07:05
28 Primoz Roglic (Slo) LottoNL-Jumbo 0:07:58
29 Philippe Gilbert (Bel) Quick-Step Floors 0:07:59
30 Steve Morabito (Swi) Groupama-FDJ 0:08:02
31 Chris Froome (GBr) Team Sky 0:09:00
32 Davide Villella (Ita) Astana Pro Team 0:10:08
33 Simon Clarke (Aus) EF Education First-Drapac p/b Cannondale 0:10:33
34 Tosh Van Der Sande (Bel) Lotto Soudal 0:11:59
35 Fabio Felline (Ita) Trek-Segafredo 0:12:07
36 Tanel Kangert (Est) Astana Pro Team 0:13:01
37 Mathias Frank (Swi) AG2R La Mondiale 0:13:37
38 Rafal Majka (Pol) Bora-Hansgrohe 0:13:40
39 Julien Vermote (Bel) Dimension Data 0:15:33
40 Andrey Amador (CRc) Movistar Team 0:16:37
41 Zdenek Stybar (Cze) Quick-Step Floors 0:17:38
42 Ben Hermans (Bel) Israel Cycling Academy 0:17:59
43 Matthieu Ladagnous (Fra) Groupama-FDJ 0:18:14
44 Vasil Kiryienka (Blr) Team Sky 0:18:15
45 Tony Martin (Ger) Katusha-Alpecin 0:18:16
46 Gianni Moscon (Ita) Team Sky 0:18:26
47 Jasper Stuyven (Bel) Trek-Segafredo 0:18:53
48 Peter Sagan (Svk) Bora-Hansgrohe 0:18:57
49 Nathan Haas (Aus) Katusha-Alpecin 0:19:04
50 Daryl Impey (RSA) Mitchelton-Scott 0:19:43
51 Nelson Oliveira (Por) Movistar Team 0:19:48
52 Luke Durbridge (Aus) Mitchelton-Scott 0:19:50
53 Michael Schär (Swi) BMC Racing Team 0:20:08
54 Wilco Kelderman (Ned) Team Sunweb 0:20:22
55 Jack Bauer (NZl) Mitchelton-Scott 0:21:46
56 Daniel Oss (Ita) Bora-Hansgrohe 0:22:04
57 Simone Ponzi (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:22:57
58 Franco Pellizotti (Ita) Bahrain-Merida 0:23:01
59 Scott Thwaites (GBr) Dimension Data 0:24:08
60 Davide Cimolai (Ita) Groupama-FDJ 0:24:29
61 Jorge Arcas (Spa) Movistar Team 0:25:51
62 Dario Cataldo (Ita) Astana Pro Team 0:26:34
63 Kristijan Koren (Slo) Bahrain-Merida 0:26:46
64 Andrey Grivko (Ukr) Astana Pro Team 0:27:30
65 Edvald Boasson Hagen (Nor) Dimension Data 0:27:32
66 Marcus Burghardt (Ger) Bora-Hansgrohe 0:27:35
67 Antoine Duchesne (Can) Groupama-FDJ 0:27:38
68 Marco Canola (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:27:42
69 Jens Keukeleire (Bel) Lotto Soudal 0:27:51
70 Aleksandr Vlasov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:28:39
71 Sep Vanmarcke (Bel) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
72 Matteo Busato (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:29:03
73 Michael Hepburn (Aus) Mitchelton-Scott 0:29:05
74 Tomasz Marczynski (Pol) Lotto Soudal 0:31:16
75 Nikolai Cherkasov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:31:18
76 Jos van Emden (Ned) LottoNL-Jumbo 0:31:41
77 Jonathan Castroviejo (Spa) Team Sky 0:32:02
78 Rohan Dennis (Aus) BMC Racing Team 0:32:28
79 Oscar Gatto (Ita) Astana Pro Team 0:32:56
80 Gijs Van Hoecke (Bel) LottoNL-Jumbo 0:33:55
81 Marco Marcato (Ita) UAE Team Emirates 0:34:47
82 Clement Venturini (Fra) AG2R La Mondiale 0:35:17
83 Niki Terpstra (Ned) Quick-Step Floors 0:35:40
84 Victor Campenaerts (Bel) Lotto Soudal 0:35:41
85 Guillaume Boivin (Can) Israel Cycling Academy 0:36:04
86 Sonny Colbrelli (Ita) Bahrain-Merida 0:36:19
87 Nikolas Maes (Bel) Lotto Soudal 0:36:24
88 Salvatore Puccio (Ita) Team Sky 0:36:44
89 Jens Debusschere (Bel) Lotto Soudal 0:36:55
90 Alexis Gougeard (Fra) AG2R La Mondiale 0:36:56
91 Fernando Gaviria (Col) Quick-Step Floors 0:37:15
92 Aleksandr Riabushenko (Blr) UAE Team Emirates 0:38:10
93 Boy van Poppel (Ned) Trek-Segafredo 0:38:40
94 Luka Mezgec (Slo) Mitchelton-Scott 0:39:22
95 Alberto Bettiol (Ita) BMC Racing Team 0:39:34
96 Daniel Hoelgaard (Nor) Groupama-FDJ 0:39:57
97 Daniele Bennati (Ita) Movistar Team 0:40:01
98 Alexandre Geniez (Fra) AG2R La Mondiale 0:40:23
99 Lennard Kämna (Ger) Team Sunweb 0:40:51
100 Alexander Foliforov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:41:29
101 Nicola Bagioli (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:41:33
102 Krists Neilands (Lat) Israel Cycling Academy 0:42:13
103 Filippo Pozzato (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:42:35
104 Patrick Bevin (NZl) BMC Racing Team 0:42:47
105 Iljo Keisse (Bel) Quick-Step Floors 0:43:10
106 Julien Duval (Fra) AG2R La Mondiale 0:43:46
107 Leopold Konig (Cze) Bora-Hansgrohe 0:43:56
108 Maximiliano Richeze (Arg) Quick-Step Floors 0:44:15
109 Sacha Modolo (Ita) EF Education First-Drapac p/b Cannondale 0:44:46
110 August Jensen (Nor) Israel Cycling Academy 0:45:35
111 Stefan Küng (Swi) BMC Racing Team 0:47:19
112 Tom Van Asbroeck (Bel) EF Education First-Drapac p/b Cannondale 0:47:28
113 Benoit Vaugrenard (Fra) Groupama-FDJ 0:47:51
114 Danny van Poppel (Ned) LottoNL-Jumbo 0:48:32
115 Dennis van Winden (Ned) Israel Cycling Academy 0:48:48
116 Jacopo Mosca (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:49:28
117 Chad Haga (USA) Team Sunweb 0:50:01
118 Alex Dowsett (GBr) Katusha-Alpecin 0:51:10
119 Sho Hatsuyama (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:51:43
120 Matthias Brändle (Aut) Trek-Segafredo 0:51:48
121 Eduard Grosu (Rom) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:52:01
122 Jasha Sütterlin (Ger) Movistar Team 0:52:02
123 Nikias Arndt (Ger) Team Sunweb 0:52:40
124 Simone Consonni (Ita) UAE Team Emirates 0:52:45
125 Artem Nych (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:52:51
126 Stepan Kuriyanov (Rus) Gazprom-Rusvelo 0:53:03
127 Taylor Phinney (USA) EF Education First-Drapac p/b Cannondale 0:53:49
128 Damiano Cunego (Ita) Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini 0:54:10
129 Guy Sagiv (Isr) Israel Cycling Academy 0:54:26
130 Mads Pedersen (Den) Trek-Segafredo 0:54:29
131 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy 0:55:27
132 Marcel Kittel (Ger) Katusha-Alpecin 0:55:57
133 Maciej Bodnar (Pol) Bora-Hansgrohe 0:56:01
134 Maarten Wynants (Bel) LottoNL-Jumbo 0:56:04
135 Rick Zabel (Ger) Katusha-Alpecin 0:56:45
136 Marco Coledan (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 0:57:16
137 Ramunas Navardauskas (Ltu) Bahrain-Merida 0:57:25
138 Robert Wagner (Ger) LottoNL-Jumbo 0:58:04
139 Ryan Mullen (Irl) Trek-Segafredo 0:58:06
140 Filippo Ganna (Ita) UAE Team Emirates 0:59:30
141 Marc Sarreau (Fra) Groupama-FDJ 0:59:46
142 Jakub Mareczko (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 1:00:13
143 Igor Boev (Rus) Gazprom-Rusvelo 1:00:39
144 Liam Bertazzo (Ita) Wilier Triestina-Selle Italia 1:07:09

Larco situato nel centro storico di Filottrano sembra quasi incorniciare la bella impresa di Adam Yates nel giorno del ricordo di Michele Scarponi (foto Bettini)

L'arco situato nel centro storico di Filottrano sembra quasi "incorniciare" la bella impresa di Adam Yates nel giorno del ricordo di Michele Scarponi (foto Bettini)

Commenta la notizia